Università, i cinque errori da evitare nello studio

Scopriamo come preparare efficacemente gli esami senza incorrere in sbagli che rallentano ed ostacolano il percorso

Foto Today.it

Chiunque abbia fatto l'università nel corso della propria vita, sa bene quanto possa essere dura la fase di preparazione agli esami. Spesso, infatti, commettiamo diversi errori che ci rallentano o che ci complicano la fase di studio, impedendoci di raggiungere gli obiettivi prefissati. Andiamo quindi a scoprire cosa bisogna assolutamente evitare se si vogliono raggiungere i migliori risultati.

Iniziare a studiare senza avere una visione di insieme

Iniziare a studiare senza prima avere un quadro generale di ciò che andremo a trovare rallenta lo studio e l'apprendimento. È sempre bene dare prima uno sguardo d'insieme, ad esempio leggendo i titoli di capitoli e paragrafi e le loro rispettive prime righe. Dopo di che si potrà passare allo studio vero e proprio, sapendo già, a grandi linee, cosa ci aspetterà.

Mancata organizzazione

Spesso ciò che manca agli studenti è una adeguata organizzazione, trovandosi costretti a fare delle vere e proprie maratone di studio che, però, raramente danno buoni esiti. Ciò che bisogna fare è quindi stilare una tabella di marcia in avvicinamento agli esami, dividendo il materiale da studiare in più settimane con un programma giornaliero che non sia troppo eccessivo, lasciandosi sempre qualche ora di relax e svago.

Imparare a memoria

Quello di imparare a memoria parola per parola ciò che troviamo scritto su un testo è un errore molto diffuso. Questo, però, ha poco senso: parlare senza capire cosa si stia dicendo ci manderà in difficoltà alle prime domande più specifiche del docente. È sempre meglio comprendere quello che si sta studiando: per mettersi alla prova, un test utile è provare a spiegare ciò che si è studiato ad una terza persona che, sull'argomento, non ha nessuna conoscenza.

Metodo di studio: scopri quello più adatto a te

Scrivere al computer

Con la diffusione di computer e tablet, sono sempre più numerosi gli studenti che si avvalgono di questi strumenti durante la preparazione dei loro esami. Tuttavia, come dimostrato scientificamente, scrivere a penna durante lo studia aiuta nell'apprendimento, consentendo di assimilare più informazioni.

Studiare la sera prima o la mattina dell'esame

Studiare la sera prima di un esame o la mattina stessa è uno degli errori più comuni e più dannosi che si possano fare. Ciò, infatti, vi impedirà di ricordare tutto quello che avete studiato durante tutto il periodo precedente, favorendo l'accesso alla memoria a breve termine. Questa, però, avrà immagazzinato solamente qualche nozione specifica, scollegata dal più ampio discorso generale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iscrizione scuole superiori 2020/2021: i licei battono gli istituti tecnici e professionali

  • Istruttore di nuoto: come ottenere il brevetto

  • Università, cresce l'offerta formativa green e in data science

  • Come diventare tecnico radiologo: il percorso di formazione da seguire

Torna su
LivornoToday è in caricamento