Albero di Natale: meglio vero o finto?

È uno dei dilemmi che si ripresenta ogni anno: scopriamo insieme vantaggi e svantaggi di entrambe le tipologie

Albero di Natale: gli addobbi di tendenza del 2019

Il Natale si sta facendo sempre più vicino, con le luminarie già installate per le vie della città. Anche all'interno delle abitazioni stanno prendendo forma le tipiche decorazioni natalizie, tra le quali, ovviamente, non può mancare il classico albero di Natale.

Ne esistono diversi tipi, differenti sia per grandezza che per colore. Primo elemento discrimante, in ogni caso, riguarda il materiale con il quale è composto: sul mercato possiamo infatti trovare alberi di Natale veri o artificiali. Coloro che amano la natura prediligono ovviamente quello vero, capace di trasmettere un tocco di magia in più. Altri, invece, preferiscono quello artificiale, che permette un notevole risparmio economico ed un maggior rispetto verso l'ambiente.

Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche dell'uno e dell'altro.

Albero di Natale artificiale

Negli ultimi anni, l'albero artificiale si è diffuso sempre di più nelle nostre case. Questo, così come quello naturale, ha i suoi pregi e difetti.

Vantaggi

Durata

La maggior durata è una delle caratteristiche principali di questo modello. L'albero può infatti essere usato per diversi anni di seguito, a differenza di quello vero, il quale, se non trapiantato nel luogo giusto e nei tempi adatti, potrebbe correre il rischio di morire. Il modello artificiale e di buona qualità può essere riutilizzato anche per 10-15 anni di seguito.

Albero di Natale fai da te: quattro originali idee

Tipologia

Un altro vantaggio dell'albero artificiale è la possibilità di scegliere il modello in base alle nostre necessità di spazio. Quello slim è perfetto se la camera si sviluppa in altezza, mentre quello piccolo è indicato in un ambiente non molto grande. Si può inoltre scegliere il colore, dal classico verde a quello con alcuni rami leggermente innevati, passando per quello bianco per chi ama lo stile moderno. 

Qualità e praticità

I materiali attualmente impiegati per la realizzazione degli alberi sono di ottima qualità, assomigliando moltissimo a quelli veri. Inoltre sono estremamente pratici, risultando molto leggeri. Infine, una volta terminate le feste, basta smontarli e rimetterli nella loro scatola pronti per essere usati l'anno successivo.

Costo 

Per quanto riguarda i costi, tra quello artificiale e quello naturale non c'è molta differenza. Il discorso cambia quando si parla di durata: la spesa per l'albero artificiale può infatti essere ammortizzata nel corso degli anni, cosa che non è possibile per quello vero, che va cambiato frequentemente.

Manutenzione e sicurezza

In questo caso la manutenzione è quasi inesistente: il modello finto, a differenza di quello vero, non perde gli aghi. Basta poi un semplice colpo di spugna e l'albero ritorna pulito senza alcun residuo di polvere. 

L'albero artificiale spesso è realizzato in materiale ignifugo, quindi non c'è alcun rischio incendio a differenza di quanto può accadere con un albero vero nel caso di un cortocircuito delle luci.

Svantaggi

Atmosfera natalizia

Per gli amanti del Natale e dell'atmosfera natalizia, l'albero artificiale, anche se di buona fattura, non riuscirà mai a diffondere l'aroma tipico del pino vero. Si potrebbe rimediare con dei profumatori o diffusori d'olio alla fragranza di pino, che però non produrranno lo stesso effetto. 

Inoltre, la qualità dell'albero di Natale fa la differenza: meglio acquistare un prodotto che sia certificato e atossico, in modo da evitare rischi per la salute. 

Come ogni oggetto di plastica, dopo una serie di anni dall'utilizzo, arriverà il momento di doverlo cambiare. In questo caso si deve affrontare il problema dello smaltimento. La plastica non è biodegradabile e deve essere quindi smaltita nel modo corretto per evitare conseguenze sull'ambiente. Per farlo, si deve contattare il servizio di smaltimento di competenza e chiedere tutte le informazioni e i dubbi.

Albero di Natale vero

Per alcuni l'albero di Natale vero rimane elemento imprescindibile. Vediamone le caratteristiche.

Vantaggi

Profumo

Natale è un periodo dell'anno magico, durante il quale la casa si riempie di luci e colori: solo un albero vero può pero diffondere l'inconfondibile aroma di bosco.

Rispettoso dell'ambiente e della salute

L'albero completamente vero, se riesce a resistere al caldo casalingo durante le feste, può essere ripiantato. In caso contrario può essere smaltito facilmente perchè totalmente biodegradabile. In entrambe le circostanze, meglio contattare gli enti di competenza, così da rispettare in maniera adeguata le procedure. 

Gli alberi veri, come la piante, sono positivi per l'ambiente che ci circonda: riescono ad assorbire le tossine presenti nell'aria e l'odore di bosco ha un effetto rilassante sul sistema nervoso, riducendo in questo modo lo stress. 

Svantaggi

L'albero si trova in natura in contesti molto freddi e, quando entra in casa con temperature più alte, potrebbe subire uno shock. In questo caso meglio concedergli qualche giorno per acclimatarsi e adattarsi al nuovo ambiente. La zona della casa ideale è quella vicino a fonti di luce, lontano dalle fonti di calore o da zone ventilate.

Per quanto riguarda le decorazioni, meglio non scegliere quelle troppo pesanti, in quanto i rami potrebbero spezzarsi o impedire di respirare. 

Se avete poco tempo da dedicare alla pulizia, questo albero non è tra i più indicati, poiché tende a perdere gli aghi.

Anche se bello e perfetto per creare la giusta atmosfera natalizia, l'albero vero non ha una lunga vita. Molti non vanno oltre il periodo delle feste: ciò, oltre che sul portafoglio, ha ripercussioni anche a livello ambientale.

A differenza di quello artificiale, questo è completamente naturale e, di conseguenza, il rischio di incendi è molto alto. Basta un cortocircuito delle luci o una candela lasciata incustodita per generare un incendio in casa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 43 anni, la Leccia piange Alessio Morelli. Il ricordo di una volontaria Svs: "Un bravo ragazzo"

  • Tragedia alla Leccia, 43enne trovato morto in casa

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Dramma nel ciclismo, muore Walter Passuello: l'ex professionista aveva 68 anni

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Livorno in vendita, il gruppo argentino: "A Genova da Spinelli? Sì, con la garanzia che non cambi l'accordo"

Torna su
LivornoToday è in caricamento