Patente: come controllare i punti e recuperare quelli persi

Scopriamo il funzionamento della patente a punti, introdotta in Italia nel 2003

In vigore in Italia dal 2003, la patente a punti è stata introdotta per ridurre il numero dei sinistri stradali. Questa prevede che ad ogni automobilista siano assegnati inizialmente 20 punti, i quali verranno ridotti in caso di infrazioni del codice della strada, con una decurtazione che dipende dalla gravità dell'infrazione commessa. Per i neopatentati i punti tolti in caso di sanzione vengono raddoppiati: ad esempio, se la sanzione prevede 5 punti, ad un neopatentato ne verranno tolti 10. In caso in cui i punti a disposizione di un automobilista risultino azzerati, questi dovrà nuovamente sostenere sia l'esame di teoria sia l'esame di pratica per ottenere nuovamente la patente.

I punti persi possono essere recuperati seguendo dei corsi a pagamento tenuti dalle autoscuole oppure non commettendo alcuna infrazione per almeno due anni. In caso in cui non si commettano infrazioni vengono guadagnati due punti ogni anno, fino ad arrivare ad un passimo di 30 punti. I neopatentati guadagnano invece un punto ogni anno fino a un massimo di 3 in caso in cui non commettano infrazioni.

Patente a punti: verifica telefonica

Per controllare quanti punti si hanno a disposizione sulla propria patente, si può telefonare al numero 848 872 872 da telefono fisso, con la chiamata che ha il costo di una telefonata urbana. Una volta in linea, basta seguire le istruzioni della voce guida per scoprire quanti punti sono disponibili sulla propria patente.

Verifica online punti patente

Il controllo dei punti della patente può avvenire anche online registrandosi al sito www.ilportaledellautomobilista.it, che fa capo al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il primo passo da compiere è registrarsi inserendo i propri dati personali e quelli della propria patente. Creato e attivato il proprio profilo si potrà conoscere il proprio saldo punti, navigando nei menù del portale.

App per controllare punti patente

Se si è registrati a www.ilportaledellautomobilista.it, si possono utilizzare gli stessi dati anche per l'applicazione della Motorizzazione Civile chiamata IPatente, ugualmente disponibile per Android e iOS. Attraverso questa app, oltre a controllare il saldo dei punti, si possono eseguire anche altre operazioni, come ad esempio controllare la scadenza di bollo.

Corsi di recupero punti patente

Esistono, come già accennato, dei corsi per recuperare i punti persi sulla patente. Questi sono organizzati dalle autoscuole o da enti autorizzati dal Ministero. Di solito, attraverso questi corsi, i possessori di patente A e B possono recuperare fino a 6 punti, mentre i possessori di patenti C, C+E, D, D+E, KA e KB possono arrivare a recuperarne fino a 9 tramitre corsi più lunghi. I prezzi dei corsi variano da autoscuola ad autoscuola, con il costo medio che si aggira tra i 180 e i 200 euro per il recupero di 6 punti per le patenti A e B e tra i 250 e i 400 euro per il recupero dei 9 punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato topo in una trappola, l'Asl chiude il laboratorio di pasticceria Piccoli Piaceri

  • Renato Zero ringrazia i livornesi: "Dé, mi avete fatto sentire a casa"

  • Terremoto di magnitudo 4,5 in Toscana, la scossa avvertita anche a Livorno

  • Viale del Risorgimento, auto investe madre e figlio: grave 35enne

  • Allerta meteo a Livorno venerdì 13 dicembre per vento forte: previste mareggiate

  • Minaccia di gettarsi dal balcone: poliziotto salva la vita a una 87enne

Torna su
LivornoToday è in caricamento