Acciaierie Piombino, Rossi: "Fondamentale farle ripartire"

Il governatore della Toscana incontra i sindacati e sprona il Mise: "Mi auguro che il ministro sia presente all'incontro del 19 febbraio"

"Quella di Piombino è una partita fondamentale per tutta la Toscana: il 19 febbraio saremo al ministero dello sviluppo economico per ribadirlo, insieme alle istituzioni locali e alle organizzazioni sindacali". Parole chiare, come chiaro deve essere il futuro delle acciaierie piombinesi. A dirlo è il governatore della Regione Toscana Enrico Rossi dopo l'incontro con i sinacati di categoria, preoccupati che la sitazione di Aferpi non si sblocchi nei tempi precedentemente concordagi. "Il mio auspicio - continua Rossi - è che a quel tavolo troveremo anche il ministro: il processo per far ripartire la produzione dell'acciaio a Piombino richiede una piena assunzione di responsabilità politica". È questo il vero il senso dell'incontro tenuto lunedì 11 febbraio a Firenze con i rappresentati dei sindacati metalmeccanici di Piombino e Livorno (presenti anche il vicesindaco della città, Ilvio Camberini, il capo della segreteria del presidente, Paolo Tedeschi e il consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini).

LA RICHIESTA DEI SINDACATI - Erano stati gli stessi sindacati, infatti, a chiedere il decisivo passaggio con la Regione, "perché la riunione del 19 dovrà essere l'occasione per ottenere da Jindal le necessarie garanzie sul rispetto dei tempi del piano di investimenti e di produzione dell'acciaio - dicono -, ma anche sulle opere di smantellamento, di fondamentale importanza in questa fase transitoria". Concetti ribaditi dal presidente della Regione: "Dovranno trovare conferma gli impegni previsti nell'accordo di programma - insiste Rossi -, sia per il sostegno al piano industriale, come l'energia, le bonifiche e altroaltro ancora, sia per gli aspetti che riguardano il ricorso agli ammortizzatori sociali. Su questa linea, che ho condiviso anche con il consigliere Gianni Anselmi, istituzioni e lavoratori presenteranno una posizione unitaria e la Regione sarà pienamente in campo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

Torna su
LivornoToday è in caricamento