Elezioni 2019, la lista dei candidati del Pd al consiglio comunale

Presentati i 32 nomi che faranno parte di coloro che sostengono il candidato sindaco Luca Salvetti. Tra loro il capolista Pietro Caruso e tanti nomi noti della politica livornese

Il Pd punta sui "senatori" lasciando da parte i giovani e rinunciando all'occasione di operare uno svecchiamento all'interno del partito. Sono soltanto 4, infatti, gli under 35 entrati in lista per il consiglio comunale e presentati stamattina, 13 aprile, nella sede della Fondazione Pd di via Donnini. Il partito, che in vista delle prossime elezioni amministrative di maggio, sostiene, insieme a Futuro e Mdp, la candidatura di Luca Salvetti, ha scelto Pietro Caruso, presidente uscente del gruppo consiliare, come capolista in testa ai 32 candidati. Tra loro ci sono figure già note della politica livornese tra cui Enrico Bianchi, medico ed ex presidente del consiglio della giunta Cosimi, Maurizio Strazzullo, ex segretario Cgil e Federico Mirabelli, già capogruppo in consiglio provinciale. Tante le donne in lista, dalla vicepreside del Liceo Scientifico "Federigo Enriques" Eleonora Agostinelli, all'operatrice culturale Elina Pellegrini, dal segretario dell'Ordine degli Ingegneri di Livorno Irene Sassetti, all'avvocato Erika Vivoli (in fondo alla lista potete trovare la lista completa)

Garufo: "Una squadra eterogenea"

"Abbiamo messo insieme una squadra eterogenea che guarda a mondi diversi, con diverse competenze politiche e professionali - ha dichiarato Rocco Garufo, segretario del Pd livornese-, perché la cosa più importante in questo momento è avere in mano le carte migliori per giocarsi una partita che non si prospetta certo facile. Il clima è torbido e l'attacco di Filippo Nogarin all'ex sindaco Alessandro Cosimi arrivato a freddo dopo quattro anni di mezzo di governo in cui, dai famosi cassetti, non hanno tirato fuori niente, ne è la prova. La strada che abbiamo intrapreso è un'altra e va in un'altra direzione". Totale e fiducioso il sostegno al candidato Luca Salvetti, scelto per la sua riconoscibilità e la sua conoscenza dell problematiche della città. "Sconterà almeno all'inizio una certa mancanza di esperienza politica, a cui potremo invece dare un supporto noi del Pd, ma sarà sicuramente capace di creare con la città e i cittadini una connessione sentimentale - ha continuato Garufo, - ogni candidato da questo momento deve sentirsi investito del compito di vincere le elezioni che non vuol dire andare a sostituire chi c'è adesso, ma vuol dire avere la capacità di dare un futuro ad una città che è sull'orlo della siperazione e la disperazione è il mare in cui nuotano la Lega e il Movimento 5 stelle.
Poche parole da parte del capolista Pietro Caruso, visibilmente turbato dalla notizia della scomparsa del dottor Aniello Tonziello, molto vicino al PD e attivista del partito. "Se vogliamo il bene di questa città non dobbiamo perdere neanche un secondo. Il partito c'è, è sul territorio e si sta riprendendo la fiducia dei livornesi".

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Salute, fitness e benessere: Livorno è la città più in forma d'Italia

  • Estate 2019, voglia di mare: i posti più belli dove fare il bagno sul Romito

  • Dieta mediterranea: benefici e a chi rivolgersi a Livorno

  • Multe: come fare ricorso nel comune di Livorno

I più letti della settimana

  • Tragedia sul Romito, motociclista muore scontrandosi con un'auto

  • Maxi incidente in Fi-Pi-Li, due morti e quattro feriti: sul posto otto ambulanze e un elicottero

  • Tragedia in Fi-Pi-Li, scontro auto-tir: due morti

  • Tragedia all'Elba: chi era "Tino" Mondellini, il consigliere morto in un incidente

  • Tragedia all'isola d'Elba, motociclista muore dopo scontro con un camion

  • Salute, fitness e benessere: Livorno è la città più in forma d'Italia

Torna su
LivornoToday è in caricamento