Salvetti attacca il centrodestra: "Giochi di potere, per loro Livorno è merce di scambio"

Il duro attacco del candidato sindaco della coalizione formata da Pd, Futuro e i ritrovati amici di Articolo Uno - Mdp: "Per queste persone il bene della nostra città non conta"

La campagna elettorale entra nel vivo. E se ancora il centrodestra aspetta dai vertici nazionali le indicazioni per la scelta di un candidato sindaco che unisca le forze politiche dello schieramento a traino leghista, a sinistra si guarda con rammarico proprio al momento di stallo degli avversari. Una mancanza di unità che dovrebbe solo avvantaggiare gli avversari e che invece viene analizzata con amarezza da Luca Salvetti, il candidato sindaco della coalizione formata da Pd, Futuro e i ritrovati amici di Articolo Uno - Mdp. "La vecchia politica può mettersi anche la felpa, ma rimane cattiva politica - attacca Salvetti in una nota -. È quello che viene da pensare leggendo le cronache politiche di questa ore. Il centrodestra toscano sta giocando una partita di poker sulle spalle dei livornesi". "La Lega si è dichiarata disposta a rinunciare alla sua candidata alle prossime elezioni comunali a Livorno, accettando un’alternativa espressa dai suoi alleati, a patto di avere maggiori garanzie sul voto che si terrà a Firenze e Prato - continua Salvetti -. Evidentemente ai vertici nazionali e regionali della Lega non interessa niente di Livorno, se non come merce di scambio per altre realtà ritenute più prestigiose come se nel loro ragionamento esistessero città di serie A e città di serie B".

"Con amarezza ripensiamo al solito inutile slogan urlato qualche giorno fa da un esponente leghista 'prima i livornesi' - continua il candidato della coalizione Pd-Futuro-Mdp -, evidentemente Livorno per queste persone non viene mai prima. Questo modo di pensare ha già fatto molti danni in passato. Chi vuol bene a Livorno non può accettare simili logiche. Non può accettare che a governarla siano in futuro persone per cui la politica è soltanto un gioco di potere". "Quello che sta accadendo è un peccato - l'analisi conclusiva di Salvetti -, perché sarebbe stata per tutti una buona occasione per confrontarsi davvero su quello che serve ai livornesi in carne e ossa (non quelli che Lega e Forza Italia vedono da lontano, chiusi come sono a mercanteggiare nelle loro stanze). Noi nel frattempo continuiamo il nostro percorso di allargamento e aggregazione di forze che hanno idee comuni su una Livorno che con entusiasmo guarda al cambiamento".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vigili del fuoco Livorno, Paolo Qualizza nuovo comandante

  • Scuola

    Corea, nuova scuola d'infanzia in via Coltellini: il progetto

  • Cronaca

    Rfiuti, "sgomberatutto" in Corea sabato 25 maggio

  • Cronaca

    Porto, firmato l'accordo per lo scavalco ferroviario: "Pronto nel 2022"

I più letti della settimana

  • Elezioni europee 2019, il fac-simile della scheda elettorale

  • Striscioni contro Salvini in Piazza XX settembre: "Livorno non ti vuole"

  • Allegri, addio alla Juventus tra ippodromo, gabbione e 5 e 5

  • Bruciati, no all'accordo tra candidati sulla campagna elettorale: "Proposta discriminatoria"

  • Stagno: investita sull'Aurelia, gravissima una 28enne

  • "Salvini a Livorno in piazza XX settembre domenica 19 maggio". Ma Romiti smentisce

Torna su
LivornoToday è in caricamento