Partito Comunista, Lenny Bottai eletto segretario: a Livorno voto unanime per acclamazione

Già coordinatore, l'incarico è stato ratificato dal segretario regionale Salvatore Catello. "Gran bel lavoro, da un pugno di compagni siamo già oltre 100 iscritti"

Con voto unanime per acclamazione, su proposta del segretario regionale Salvatore Catello, il Partito Comunista ha eletto il segretario di Livorno: si tratta di Lenny Bottai, livornese classe 1977, già coordinatore della segreteria a partire dallo scorso giugno. Un'investitura abbastanza scontata, avvenuta venerdì 20 settembre nella sezione "Ilio Barontini" in Borgo Cappuccini, che riconosce a Bottai il lavoro svolto in questi mesi e la conseguente crescita del partito. "Il riconoscimento - spiega il neo segretario su Facebook - arriva dopo aver guidato questa grande evoluzione di un partito che in pochi mesi è passato da un pugno di validi compagni, molti dei quali appartenenti al fronte della gioventù e solo quattro del PC, ad avere oggi oltre 100 iscritti, con diversi militanti, un'ampia e bella sezione in un quartiere popolare, ed a produrre iniziative molto partecipate come quelle di questa estate. Una scintilla che sta incendiano la prateria labronica e non solo".

Partito Comunista, anche Rizzo all'inaugurazione della nuova sede

PC, il segretario Bottai: "In città c'è grande spazio per questo realtà"

"In città c'è un grande spazio per questa realtà - prosegue Bottai -, e la risposta di questi mesi è stata chiara, ora però serve pedalare e ricostruire pian piano ciò che abbiamo sempre solo commemorato: il partito. Per organizzare la rivincita delle classi subalterne in un mondo sempre più dominato da poteri economici che le stritolano. Quello che si prefigge di rovesciare l'ordine imperante di questa società, sempre più votato al mercato e allo sfruttamento, alla competizione in basso nella società, alla trasformazione delle persone in merce, alla cancellazione di ogni diritto acquisito in un secolo di lotta dai movimenti comunisti e non solo, partendo sempre dall'analisi di classe di ogni fenomeno e la lotta al capitale, all'imperialismo".

"Comunismo e nazismo equiparati, che ne pensa la maggioranza di Salvetti?"

"Come primo atto da segretario del Partito Comunista di Livorno - scrive infine Bottai in un altro post - Livorno chiedo esplicitamente che la maggioranza che tiene in piedi il Sindaco Luca Salvetti, e che fa capo al PD Livorno, che i suoi dirigenti e consiglieri, si esprimano pubblicamente e ufficialmente sulla recente equiparazione del Parlamento Europeo del comunismo al nazismo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Vincenzo, tragedia in galleria: muore schiantandosi in moto contro un tir

  • Speciale weekend: cosa fare a Livorno dall'11 al 13 ottobre

  • Piombino: vende e noleggia videogiochi, ma omette guadagni per 300mila euro

  • Istituto Niccolini-Palli, sei studentesse di 14 anni in ospedale: "C'era muffa in aula, l'abbiamo respirata"

  • Livorno-Pisa, annullata la "giornata amaranto": validi gli abbonamenti

  • Isola d'Elba, sorpreso con la cocaina in tasca: arrestato commerciante

Torna su
LivornoToday è in caricamento