Indoor rowing, triplo oro per Diletta Vallery: "Tanti sacrifici, ma ne è valsa la pena"

La livornese, atleta del Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco "Tomei", ha conquistato il gradino più alto del podio nei 500 e 2000 metri categoria 19-29 e nella staffetta mista 4x500 pesi leggeri ai campionati italiani Concept

Tre ori in due giorni. Diletta Vallery, atleta del Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco "Tomei", ha dato spettacolo ai campionati italiani Concept di Indoor Rowing che si sono svolti a Roma, nella palestra del Foro Italico, tra sabato 22 e domenica 23 febbraio. La livornese ha trionfato nei 500 e nei 2000 metri nella categoria 19-29 e nella staffetta mista 4x500 pesi leggeri, dove si è imposta assieme ai compagni di team Francesco Procaccianti, Francesco Alonzi e Barbara Tomasevic. Un bottino che impreziosisce il già ricco palmarès di Diletta, detentrice del record mondiale sulla mezz'ora e sull'ora nel Dynamic Indoor Rower.

Vallery: "Grande soddisfazione, ripagati tanti sacrifici"

Un risultato per il quale Diletta Vallery, raggiunta telefonicamente da LivornoToday, non ha nascosta la propria felicità.

Ciao, Diletta. Quali sono le tue emozioni dopo questa straordinaria prova?

"Per me è stata una gara importante, era la prima competizione a livello individuale a cui prendevo parte. È stato molto faticoso sia dal punto di vista fisico, con mesi di dura preparazione alle spalle, sia dal punto di vista mentale. Anche sotto il profilo alimentare ho dovuto prestare attenzione, non dovevo infatti superare i 61,5 kg di peso. Ho dovuto fare dei sacrifici, ma ne è valsa la pena".

Vuoi ringraziare qualcuno in particolare?

"Voglio ringraziare i miei preparatori Mauro Martelli e Vittorio Pasqui e tutti i ragazzi di Sportlandia: con Said Hamudi ci siamo allenati quasi tutti i giorni insieme. Per me è stato importante sentire tutto questo appoggio e questo affetto".

L’indoor rowing è infatti uno sport che richiede un grande impegno quotidiano ed una grande costanza.

"Sì, esatto. Ci si allena tutti i giorni, anche più volte. Non esistono giorni di festa, non esistono Natale, Pasqua e feste varie: sono necessari tanti sacrifici. Io, ad esempio, è ormai un anno che non esco più la sera e che non vado a letto più tardi di mezzanotte. A volte devo dire di no ad inviti per compleanni o feste, non sempre è facile far capire le motivazioni".

E adesso? Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi piacerebbe battere alcuni record sul Dynamic. Poi vorrei partecipare ai campionati italiani di coastal rowing, che si terranno il 19/20 settembre a Cagliari, e alla regata di Sanremo, in programma il 17/18 ottobre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

Torna su
LivornoToday è in caricamento