Scherma, tris di bronzi per il Fides Livorno a Mazara

Nella seconda prova nazionale di sciabola under 14, terzi posti per Filippo Picchi, Davide Mannucci e Rachele Saracaj

Tris di bronzi per i ragazzi del Fides Livorno (foto pagina Facebook Fides Livorno). Nella seconda prova nazionale di sciabola under 14, in programma a Mazara, sono infatti arrivati i terzi posti di Filippo Picchi tra i Giovanissimi, di Davide Mannucci tra i Ragazzi e di Rachele Saracaj tra le Bambine. Una prova esaltante dei tre giovani sciabolatori, giunti meritamente sul podio al termine di una gara che li ha visti assoluti protagonisti.

Tra i Giovanissimi, si è fermato invece nei sedici Lorenzo Stefanutti, con Diego Bottari e Giorgio Favilla fuori nei trentadue e Mattia Pappalardo e Nicolò Di Bartolomeo usciti nei sessantaquattro.
Nei primi sedici anche Federico Chiesa nella categoria Allievi, con Umberto Ribaudo, Marco Casavecchia e Cosimo Bertini che si sono invece fermati al primo turno. Tra le femmine, si piazza tra le prime trentadue Sofia Vesciano.
Da segnalare poi l’undicesimo posto di David Sagardi tra i nati nel 2006, dove si è piazzato ventottesimo Alberto Barsanti con Davide Bechini e Edoardo Betti invece fermi nei sessantaquattro.
Nella categoria Bambine, oltre al terzo posto di Saracaj, da registrare l’undicesima posizione di Claudia Bandini.
Concludono il quadro Davide Vivaldi, nono tra i 2008, e Michelle Monaldi e Anna Gambogi, rispettivamente diciannovesima e ventiduesima nella categoria Ragazze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Renato Zero ringrazia i livornesi: "Dé, mi avete fatto sentire a casa"

  • Cecina, esplosione al bancomat della Cassa di Risparmio di Volterra: ladri in fuga con i soldi

  • Terremoto di magnitudo 4,5 in Toscana, la scossa avvertita anche a Livorno

  • Viale del Risorgimento, auto investe madre e figlio: grave 35enne

  • Allerta meteo a Livorno venerdì 13 dicembre per vento forte: previste mareggiate

  • Cecina, violento scontro tra un'auto e uno scooter: gravissimo 52enne

Torna su
LivornoToday è in caricamento