Coronavirus, l'Unione Sportiva Montenero dona i soldi delle multe al reparto di terapia intensiva dell'ospedale

La società giallonera, che milita attualmente nel campionato di Seconda Categoria, ha così voluto manifestare la propria solidarietà per l'emergenza sanitaria

Foto Instagram @Us_Montenero

I livornesi, si sa, hanno il cuore d'oro. Malgrado il loro carattere pungente e talvolta "bellicoso", nei momenti del bisogno rispondono sempre presente. E anche stavolta, nel pieno dell'emergenza legata alla diffusione del Coronavirus, ne stanno dando prova. Tra iniziative benefiche e raccolte fondi, si registra anche il lodevole gesto dell'Unione Sportiva Montenero, società di calcio che milita attualmente nel campionato di Seconda Categoria. I ragazzi della formazione giallonera hanno infatti deciso di devolvere i 370 euro del "bussolo" di multe e partitelle stagionali per la campagna di crowdfunding per l'ospedale di Livorno, con la cifra che, in particolare, è stata destinata al reparto di terapia intensiva. Un'iniziativa che l'Unione Sportiva Montenero si augura possa essere seguita da altre squadre della provincia e della regione, così da dimostrare i valori dello sport a livello popolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi a Livorno, 224 in Toscana. Il bollettino di venerdì 27 marzo

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

Torna su
LivornoToday è in caricamento