Livorno, Luca Mazzoni sospeso per doping

Il portiere è risultato positivo alle sostanze Benzoilecgonina - Ecgonina dopo un controllo effettuato in occasione di Lecce-Livorno svoltasi a Lecce il 17 febbraio

Fulmine a ciel sereno in casa Livorno. Il portiere Luca Mazzoni è stato sospeso in via cautelare per un presunto caso di doping. Questo il comunicato apparso su Nado: "La prima sezione del Tna, in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura nazionale antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare l’atleta Luca Mazzoni, risultato positivo alle sostanze Benzoilecgonina - Ecgonina a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine della partita del campionato di calcio serie B Lecce-Livorno svoltasi a Lecce il 17 febbraio 2019". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una partita già disastrosa per gli amaranto che, dopo essere andati sul riposto in vantaggio per 2-0, subirono la rimonta dei salentini che si imposero per 3-2 con una rete nel recupero di La Mantia. Mazzoni giocò solamente i primi 45 minuti in quanto, a causa in un presunto infortunio, venne sostituito all'inizio della ripresa da Zima 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi a Livorno, 224 in Toscana. Il bollettino di venerdì 27 marzo

  • Coronavirus, due morti e 10 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 22 marzo

  • Coronavirus: un morto e 10 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 184 in Toscana. Il bollettino di lunedì 23 marzo

  • Coronavirus: nono decesso e 22 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 238 in Toscana. Il bollettino di martedì 24 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento