Livorno, primo allenamento per Filippini al fianco di Breda: "Questa è la mia seconda casa"

L'ex centrocampista, che ricoprirà il ruolo di collaboratore tecnico, è stato fortemente voluto dal presidente Spinelli: "Per la salvezza servirà il supporto dell'intero ambiente"

Roberto Breda rimane al suo posto. Questa la decisione della società, che ha voluto dare ancora fiducia al tecnico trevigiano malgrado il sanguinoso ko interno con il Trapani. Al suo fianco però, nelle vesti di collaboratore tecnico, ci sarà Antonio Filippini, già a Livorno da giocatore per quattro stagioni dal 2006 al 2010. Una mossa fortemente voluta dal presidente Aldo Spinelli, grande estimatore dell'ex centrocampista, che spera in questo modo di dare una sterzata alla fin qui disastrosa stagione degli amaranto.

Filippini, nel frattempo, ha ufficialmente iniziato il suo lavoro con lo staff di Breda, prendendo parte alla seduta di allenamento mattutina di martedì 26 novembre in Borgo Cappuccini. L'ex calciatore, da bordo campo, ha osservato con attenzione le esercitazioni della squadra: un primo approccio per prendere confidenza con i giocatori, cercando di coglierne pregi e difetti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Filippini: "Livorno è la mia seconda casa"

Un'esperienza che Filippini si appresta a vivere con grande entusiasmo, come dichiarato a Il Telegrafo ancor prima che il suo arrivo fosse ufficiale: "Io a Livorno verrei di corsa - aveva infatti affermato l'ex calciatore -, seguo gli amaranto da sempre. Livorno è la mia seconda casa. Per la salvezza servirà il supporto di tutto l'ambiente. Ho indossato questa maglia per quattro anni e sia società che tifosi mi hanno dato tanto, ci somigliamo molto sotto l'aspetto caratteriale. Sono rimasto molto legato al presidente Spinelli - ha proseguito Filippini -ha sempre avuto una grande stima nei miei confronti, a partire dalla finale playoff contro il Brescia, la squadra della mia città: ovviamente in quella gara ho dato il 100% per il Livorno, la squadra per cui giocavo in quel momento. E Spinelli apprezzò molto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi a Livorno, 224 in Toscana. Il bollettino di venerdì 27 marzo

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento