Serie B, Livorno-Cosenza 0-3: amaranto inguardabili, retrocessione sempre più vicina

Una doppietta di Asencio e la rete di Bruccini piegano la formazione di Breda, sotto di tre reti già al termine del primo tempo. Serie C dietro l'angolo

The end. Quella che avrebbe dovuto essere la partita della svolta si è trasformata in una Caporetto per il Livorno, travolto al Picchi per 0-3 dal Cosenza nella 24esima giornata di Serie B. Una gara che è l'emblema della disastrosa stagione degli amaranto, costretti a fare i conti con evidenti limiti tecnici ed una fragilità mentale disarmante. Sperare ancora nella salvezza, a questo punto, diventa pressocché impossibile: i tre mesi che ci separano al termine del campionato saranno un lungo calvario

Livorno-Cosenza, le pagelle

Livorno-Cosenza, la cronaca

Breda ripropone il 4-2-3-1 visto con il Pordenone, con il trio Marras-Murilo-Rizzo alle spalle dell'unica punta Braken. In mediana spazio per Luci e Agazzi, mentre in difesa, davanti al confermato Plizzari, ci sono Del Prato, Silvestre, Bogdan e Porcino. A prendere subito in mano il pallino del match è il Cosenza, che, dopo averci provato con Sciaudone (9') e Kanouté (21'), sblocca il risultato al 29' con Asencio: l'ex Pisa colpisce di testa, Plizzari respinge malamente e lo spagnolo, da due passi, ribatte in rete. Il Livorno va nel pallone è i calabresi dilagano: prima, al 32', va ancora a segno Asencio in mezza rovesciata, poi, al 43', ci pensa Bruccini a calare il tris.

La società si scusa con i tifosi: "Prestazione indecente"

Livorno cosenza-2

Nell'intervallo Breda rivolta come un calzino la squadra: fuori Rizzo e Braken, dentro Di Gennaro e Ferrari. Dal 4-2-3-1 si passa al 3-4-3, ma la scossa non c'è. Ci provano Marras e Del Prato, poi gli amaranto rimangono anche in dieci al 71' a causa dell'espulsione di Agazzi, allontanato dal direttore di gara per proteste. Cala il sipario. Al triplice fischio finale, dagli spalti si alza il grido "Andate a lavorare". La squadra viene richiamata sotto la curva: piovono fischi e i giocatori riprendono la strada degli spogliatoi al grido di "Vergonatevi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Livorno-Cosenza, le interviste. Breda: "Non mi dimetto"

Il tabellino di Livorno-Cosenza

Livorno (4-2-3-1): Plizzari; Del Prato, Silvestre, Bogdan, Porcino; Luci, Agazzi; Marras, Murilo (57' Brignola), Rizzo (46' Di Gennaro); Braken (46' Ferrari). A disposizione: Zima, Ricci, Boben, Awua, Morganella, Agardius, Rocca, Marsura, Simovic. All.: Breda.
Cosenza (4-3-3): Perina; Casasola, Idda, Capela, D'Orazio; Sciaudone, Kanouté (88' Prezioso), Bruccini; Carretta (90' Schiavi), Asencio, Pierini (71' Baez). A disposizione: Saracco, Quintero, Corsi, Schiavi, Lazaar, Broh, Bittante, Bahlouli Machach, Sueva. All.: Pillon. 
Arbitro: Camplone di Pescara
Reti: 29', 32' Asencio, 43' Bruccini
Note: angoli 2-5, ammoniti D'Orazio, Brignola, espulso Agazzi, recupero 1'+3', spettatori 4.711

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi a Livorno, 224 in Toscana. Il bollettino di venerdì 27 marzo

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento