Serie B, Livorno-Perugia 0-1: Iemmello beffa gli amaranto

L'attaccante umbro condanna gli uomini di Breda, che falliscono un rigore con Mazzeo

Una beffa. Il Livorno, al termine di una gara in cui per larghi tratti ha comandato il gioco, viene battuto al Picchi dal Perugia per 1-0 nella seconda giornata di Serie B, con gli umbri che si sono affermati grazie ad una rete di Iemmello favorita da una clamorosa disattenzione di Gonnelli. Un ko reso ancora più amaro dal rigore fallito da Mazzeo al 72', a suggellare una serata storta che condanna gli amaranto a rimanere fermi ancora a quota 0. Peccato, perché stavolta, rispetto a quanto visto a Chiavari, la prestazione c'è stata, ma, ancora una volta, è mancato il gol. E quello della rete, in queste prime uscite stagionali, è il vero tallone di Achille della formazione di Breda: ancora nessuna rete segnata in tre partite ufficiali. Chiaro che serve una svolta da questo punto di vista, magari anche grazie ad una mano dal mercato.

Livorno-Perugia: le pagelle

La gara

Roberto Breda stupisce e mette in campo una formazione a spiccata vocazione offensiva, con Murilo, Marsura, Raicevic e Mazzeo contemporaneamente in campo dal primo minuto. E i frutti sembrano subito farsi vedere, con gli amaranto più volte pericolosi nei primi minuti con Mazzeo, Marsura, Agazzi e soprattutto Bogdan, con Vicario super nell'alzare in angolo un colpo di testa del difensore croato al 5'. Dopo una clamorosa occasione da gol mancata da Capone al 20', è ancora il Livorno a rendersi minaccioso verso la porta umbra, con una bella conclusione di Morganella che, deviata da un avversario, finisce di poco a lato.
Nella ripresa sono ancora Luci e compagni ad attaccare con maggior decisione, ma a passare in vantaggio, al 66', è il Perugia, con Iemmello che sfrutta uno svarione di Gonnelli per presentarsi tutto solo davanti a Zima e battere il portiere ceco. Il Livorno ha subito l'occasione per pareggiare i conti, ma Mazzeo, al 72', si fa parare da Vicario un penalty da lui stesso guadagnato. La squadra di Oddo rimane anche in inferiorità numerica al 78' per la doppia ammonizione di Kouan, ma gli amaranto non riescono ad approfittarne.L'ultimo brivido lo regala Marsura, ma la sua punizione dal limite si spegne sul fondo

Il tabellino di Livorno-Perugia

Livorno (4-2-3-1): Zima; Morganella, Di Gennaro, Bogdan (58' Gonnelli); Gasbarro (77' Stoian), Luci, Agazzi, Marsura; Murilo (62' Porcino); Mazzeo, Raicevic. A disp: Plizzari, Neri, Boben, Rizzo, D'Angelo, Porcino, Del Prato, Morelli, Ruggiero, Pallecchi. Allenatore: Breda.
Perugia (4-3-1-2): Vicario; Rosi, Gyomber, Angella, Di Chiara; Falzerano, Carraro, Dragomir (65' Kouan); Fernandes (77' Sgarbi); Capone (55' Melchiorri), Iemmello. A disp: Leali, Ruggiero, Sgarbi, Bianchimano, Bianco, Konate, Nzita, Buonaiuto. All. Oddo
Arbitro: Marini di Roma
Rete: 66' Iemmello
Note: angoli 12-2 per il Livorno, ammoniti Bogdan, Kouan, Melchiorri, Angella, espulso Kouan al 77' per doppia ammonizione, spettatori 4.922 di cui 3.125 abbonati, recupero 2' + 4'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato topo in una trappola, l'Asl chiude il laboratorio di pasticceria Piccoli Piaceri

  • Trovato in overdose nel bagno di un locale, 30enne salvato dal medico del 118

  • Renato Zero ringrazia i livornesi: "Dé, mi avete fatto sentire a casa"

  • Chiude l'Oviesse alle Fonti del Corallo. Il sindacato: "Lavoratrici ricollocate in altri punti vendita"

  • Terremoto di magnitudo 4,5 in Toscana, la scossa avvertita anche a Livorno

  • Viale del Risorgimento, auto investe madre e figlio: grave 35enne

Torna su
LivornoToday è in caricamento