rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Animali

Insegnare ai bambini il rispetto per gli animali: ecco alcuni consigli

Il rapporto che si instaura tra bambini e animali domestici dipende soprattutto dal rispetto che i piccoli hanno nei loro confronti

La vita in compagnia degli animali domestici regala esperienze meravigliose e fa bene alla salute. Questo è vero per gli adulti ma anche per i bambini, infatti crescere in compagnia di un cane, un gatto o un qualsiasi animale domestico è un’esperienza positiva che avrà delle ripercussioni altrettanto positive sulla loro vita futura.

Trascorrere l’infanzia e l’adolescenza con al fianco un pet aiuta a sviluppare empatia e sensibilità verso le persone. Inoltre prendersene cura responsabilizza e riduce lo stress dei bimbi perché crea un ambiente in cui si instaura un rapporto di amore incondizionato.

Gli aspetti positivi indubbiamente sono tantissimi ma prima di accogliere un animale in casa è bene insegnare ai bambini il rispetto per i pet. Questo non solo assicura il benessere fisico e mentale del peloso, ma aiuta il piccolo ad avere un rapporto positivo e maturo verso il prossimo prendendo in considerazione le sue esigenze.

Piante pet-friendly: le più sicure per gli animali domestici 

Come insegnare il rispetto degli animali ai bambini

I bambini guardano spesso al comportamento degli adulti per prendere spunto e ispirazione, dunque il nostro compito è quello di educare e insegnare. Dobbiamo essere noi i primi a rispettare i pet ogni volta che interagiamo con loro: un aspetto che non si può insegnare, ma solo trasmettere così da instaurare un rapporto molto più efficace e duraturo.

La conoscenza delle esigenze degli animali è un aspetto da non sottovalutare. Capire quello di cui hanno bisogno è un modo per immedesimarsi nei pet e comprendere che anche loro meritano di essere rispettati come le persone.

Per questo motivo è importante coinvolgerli nelle attività quotidiane come ad esempio il momento delle pulizie, del gioco e della pappa. È necessario ricordare ai piccoli quanto sia importante evitare comportamenti crudeli nei loro confronti evitando di disturbarli o spaventarli.

Come proteggere gli animali domestici dagli sbalzi di temperatura

Insegnare a capire i segnali degli animali

Insegnare come comportarsi con gli animali, come abbiamo visto, non è automatico. Spesso gli esempi hanno molto più valore, in questo caso rientra il riconoscimento dei segnali del corpo dei pet. Far capire al bambino quando il cane, il gatto o qualsiasi altro animale ha paura o è felice è un modo per insegnare ai piccoli ad adeguare i loro comportamenti in base alla situazione. Spesso Micio o Fido hanno bisogno dei loro spazi e di essere lasciati in pace rifugiandosi in un luogo appartato. Questo è un chiaro segnale di come hanno voglia di non interagire e il bambino deve capire che non può insistere sia per non stressare o irritare il quattrozampe, sia per non causare una sua reazione. Gli animali potrebbero ad esempio mordere o graffiare spingendo il bimbo, a lungo andare, ad avere paura di loro.

Nel momento in cui i bambini prendono confidenza con le reazioni degli animali, è bene anche insegnargli ad approcciarsi a loro in modo gentile attraverso il contatto. Per instaurare un rapporto di fiducia reciproca, devono toccarli delicatamente senza mai tirargli la pelliccia o la coda. Un atteggiamento che va portato avanti anche nel momento del gioco. Infatti se si gioca in modo aggressivo, invadente o nel momento in cui i pet mangiano o riposano, si rischia di stressare e incrinare il rapporto.

Articolo originale su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnare ai bambini il rispetto per gli animali: ecco alcuni consigli

LivornoToday è in caricamento