rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Animali

Nidi di rondini sotto il tetto, la Lipu: "Ecco come comportarsi"

Durante la primavera il fenomeno è in costante aumento, distruggerli è un reato penale

Durante la primavera è probabile che le rondini decidano di nidificare sotto il tetto della nostra abitazione. Ma cosa fare in questo caso e come comportarsi? La Lipu Livorno ricorda che tutte le specie di rondine sono protette dalla legge nazionale 157/92 e dalla legge regionale Toscana 30/2015 per cui distruggere un nido costituisce un reato penale. Rondoni e rondini si alimentano di invertebrati presi in volo: considerando che il 60-90% sono ditteri, è stato calcolato che ogni anno in Italia le rondini catturano dalle 12 alle 31mila tonnellate di mosche e zanzare. Dei veri e propri "insetticidi naturali" che non inquinano l’ambiente, come invece avviene con i trattamenti chimici antizanzare.

Senza titolo-412

Nel regolamento edilizio, il Comune di Livorno ha introdotto l’articolo 45 comma 6 che ribadisce la tutela dei nidi di rondini, balestrucci e rondoni, nell’ambito dei cantieri per la riqualificazione dei fabbricati, con particolare attenzione al periodo riproduttivo (tra il 15 febbraio e il 15 settembre). Ai cittadini che ospitano un nido di rondine, balestruccio o rondone sotto al tetto di casa, si raccomanda di rispettarlo: questi bellissimi uccelli ci "ripagheranno" riducendo la presenza di zanzare e mosche (peraltro con una tavoletta posizionata sotto ai nidi si contiene la caduta del guano). Quanti invece volessero attirarli possono installare un nido artificiale idoneo, seguendo le apposite istruzioni. La Lipu consegnerà un attestato per 'premiare' le persone, i condomini e gli enti che si impegnano nella tutela dei nidi di rondini e altre specie nei propri edifici. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nidi di rondini sotto il tetto, la Lipu: "Ecco come comportarsi"

LivornoToday è in caricamento