Spiagge per nudisti, l'Arcigay Livorno: "Una piccola vittoria per la nostra comunità"

La comunità commenta positivamente la scelta dell'amministrazione: "Anche noi ora abbiamo luoghi in regola"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dell'Arcigay di Livorno in merito all'apertura di due spiagge per nudisti. 

Arcigay Livorno saluta con piacere la decisione di rendere naturisti due tratti della costa livornese. Una piccola vittoria per la nostra comunità che da tempo si batte per la libertà e la libera espressione, anche del corpo. L'amministrazione ha riconosciuto un luogo, quello del Sassoscritto, che storicamente ha una frequentazione Lgbti+. È evidente che la comunità LGBTI+, composta di cittadini e cittadine, è ovunque, in ogni spiaggia e capiamo come questo argomento possa risultare divisivo. I nostri stessi associati hanno posizioni diverse al riguardo. Tuttavia, non vogliamo farci tirare dentro a polemiche da campagna elettorale perché la libera espressione della personalità non deve avere colore. Quello che è positivo nella decisione della giunta è che adesso i turisti naturisti hanno luoghi in piena linea con la normativa italiana. È evidente che l’obiettivo del movimento Lgbti+ sia quello di non discriminare in senso assoluto: in questo senso quella bandierina arcobaleno non è né un divieto di entrata né un cancello che ci relega all'interno ma il segno che il posto è libero da pregiudizi e discriminazioni e un ufficiale incentivo al turismo sia naturalista che LGBTI+. E anzi, vorremmo che si andasse avanti in questo intento: proponendo agli stabilimenti balneari che lo richiedano di inserire la dicitura Lgbti+ friendly (con annessa bandierina) all'entrata di ogni bagno in modo che siano ufficialmente aperti alle differenze tutti i luoghi della città. In questo senso, ogni spiaggia dovrebbe poter essere considerata "arcobaleno".

Torna su
LivornoToday è in caricamento