rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

Cicloturismo, la Costa degli Etruschi in fiera a Bologna: itinerari tra natura ed enogastronomia per promuovere il territorio

L'appuntamento sarà l'occasione per proporre una serie di pacchetti turistici ideati da quegli operatori con cui sono già state strette collaborazioni commerciali

Incrementare il turismo outdoor, offrendo ai visitatori la possibilità di godere della bellezza del territorio attraverso escursioni in bicicletta o a piedi. Con questo intento la Destination Management Company (DMC) della Costa degli Etruschi dal 5 al 7 aprile è alla fiera del cicloturismo di Bologna per proporre una serie di pacchetti turistici ideati da quegli operatori con cui sono già state strette collaborazioni commerciali.

Tra i molti percorsi che la DMC propone a Bologna ci sono itinerari tematici ispirati alle caratteristiche del territorio. Tra questi, anche quello strutturato dal Comune di Riparbella. Si tratta di un itinerario di circa 40 km che punta sul binomio natura-eccellenze enogastronomiche, collegando le 9 rinomate cantine del territorio: Caiarossa, La Regola, Colline Albelle, Urlari, Quercialuce, La Cava, Pakravan Papi, Duemani, Prima Pietra. Un percorso  a doppio anello (per bici MTB e Gravel, meglio a pedalata assistita per i meno allenati), che attraversa le colline offrendo ai visitatori anche punti panoramici attrezzati.

Turismo, quattro perle della Costa degli Etruschi sopra il milione di presenze nel 2023: tutti i dati 

"Queste cantine - sottolinea Monica Marraffa, vicesindaca di Riparbella - sono un'eccellenza. Ecco che questo itinerario, che è di facile fruizione anche per chi non è un cicloturista esperto e può essere percorso non solo per intero ma anche in anelli di minore lunghezza, è una grande occasione per promuovere la Costa degli Etruschi nella sua interezza". Non solo, perché con l'intento di proseguire una progettazione turistica condivisa, le cantine del Comune Pisano hanno di recente formato l'Associazione dei vignaioli di Riparbella, il cui presidente è Flavio Nuti della tenuta La Regola. "Una nuova realtà  – dice ancora Marraffa – che evidenzia l'importanza di fare rete e condividere idee e progetti di tipo turistico".

Proprio con l'obiettivo di riunire gli operatori turistici interessati a promuovere attività turistiche outdoor, la DMC dell'Ambito organizza il primo di una serie di Living Lab in presenza. L'appuntamento, incentrato sul tema "Cicloturismo, sport outdoor, hiking" è lunedì 8 aprile alle 15 nei locali della biblioteca di Cecina.

Nei giorni successivi la DMC Costa degli Etruschi ha in calendario altri Living Lab in presenza con gli operatori turistici del territorio. Giovedì 11 aprile a Donoratico, nella sede di Terre dell'Etruria, alle 15 è in programma "Turismo slow, enogastronomico e termale". Il giorno successivo, venerdì 12 aprile alle 15 al centro culturale Le Creste a Rosignano Solvay sarà la volta dell'incontro dal titolo "Turismo luxury, wedding e Mice". Infine, lunedì 15 aprile alle 15 appuntamento a Piombino nella sala del Museo Archeologico, con il Living Lab sul tema "Arte, cultura, borghi, civiltà etrusca".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cicloturismo, la Costa degli Etruschi in fiera a Bologna: itinerari tra natura ed enogastronomia per promuovere il territorio

LivornoToday è in caricamento