Attualità

Coronavirus, gli Stati Uniti donano dispositivi di protezione all'ospedale di Livorno

Dagli Usa sono arrivati Mascherine di tipo chirurgico, FFP2 pediatriche e da adulti, FFP3 e guanti ad alta protezione

Mascherine di tipo chirurgico, FFP2 pediatriche e da adulti, FFP3 e guanti ad alta protezione sono stati donati all'ospedale di Livorno grazie un finanziamento proveniente direttamente dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti in collaborazione con il comando delle forze americane in Europa e l'Ambasciata degli Stati Uniti a Roma. Ad accogliere la console generale degli Stati Uniti a Firenze, Ragini Gupta, e il direttore della base di Camp Darby, Robert Chartier, Lisanna Baroncelli, in rappresentanza della direzione ospedaliera, Giuseppe Taurino, direttore dipartimento del farmaco Asl, Francesca Azzena, direttrice della farmacia ospedaliera e Chiara Pini, direttrice infermieristica del presidio di Livorno.

Il materiale donato a Livorno-2

"In questo momento ancora così complesso per tutto il sistema sanitario – ha detto Lisanna Baroncelli – riceviamo con sincero apprezzamento i dispositivi di protezione individuale donati da parte del governo americano e consegnati attraverso il personale in servizio al Camp Darby. Ogni gesto di solidarietà ricevuto in questi mesi ha dimostrato non solo il grande apprezzamento per quanto offerto indistintamente a tutti i cittadini, ma anche la sincera vicinanza al nostro personale che ormai da quasi un anno è impegnato contro il Covid-19. Per questo ringrazio di una donazione che sarà utile e preziosa per continuare a combattere questa complicata lotta". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, gli Stati Uniti donano dispositivi di protezione all'ospedale di Livorno

LivornoToday è in caricamento