Attualità Portoferraio

Elba, 90 milioni di euro per lo sviluppo energetico: nuovo elettrodotto che collegherà l'isola alla terraferma

Il progetto di Terna: l'opera, lunga 37 km di cui 34 sotto il livello del mare, collegherà le cabine primarie di Colmata, a Piombino, con Portoferraio

Terna investe circa 90 milioni di euro per lo sviluppo energetico dell'Elba. Il gestore della rete elettrica nazionale realizzerà, infatti, un nuovo elettrodotto a 132 kV che unirà l'isola alla terraferma. Il decreto autorizzativo dell'opera che collegherà le cabine primarie di Colmata, nel Comune di Piombino (Livorno), e di Portoferraio sull'isola d'Elba, è stato firmato dal Ministero della Transizione Ecologica. L'elettrodotto avrà una lunghezza complessiva di circa 37 chilometri: 34 sotto il livello del mare e 3 completamente in cavo interrato.

"Si tratta di un'infrastruttura strategica - il commento dell'azienda - che porterà a raddoppiare le linee di connessione tra il sistema elettrico nazionale e la rete dell'isola d'Elba. Il nuovo elettrodotto contribuirà a migliorare la qualità dell'infrastruttura locale, garantendo importanti benefici in termini di sicurezza, affidabilità e sostenibilità dell'intera isola, caratterizzata da elevati consumi elettrici nel periodo estivo".

Nel corso della progettazione, Terna ha svolto rilievi sempre più approfonditi, lavorando in sinergia con il Ministero dell'Ambiente e con Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale). In concomitanza con i lavori per la realizzazione dell'opera, la società si è inoltre impegnata a eseguire un progetto di trapianto di posidonia oceanica dall'alta valenza ecologica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elba, 90 milioni di euro per lo sviluppo energetico: nuovo elettrodotto che collegherà l'isola alla terraferma

LivornoToday è in caricamento