menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Isola d'Elba, petizione per la costruzione di un canile con una clinica veterinaria aperta 24 ore al giorno: come aderire

Il progetto, che su Change.org ha già raggiunto 9mila firme, è degli attivisti di Animal Project: "Un obbligo di legge e un imperativo etico verso gli animali"

"Un'isola grande come l'Elba non ha ancora una struttura per ospitare e curare cani e gatti". Questo il motivo che ha spinto il comitato Animal Project Isola d'Elba ad avviare una petizione, che in poco tempo ha raggiunto 9500 firme sulle 10mila richieste, per chiedere ai sindaci elbani di realizzare un canile-gattile con un servizio di pronto intervento veterinario attivo 24 ore al giorno. "Siamo nel 2021 - scrivono i membri del comitato - e l'ultimo collegamento per il continente è alle 20.30. Questo vuol dire che in caso di emergenza esiste il rischio concreto che nessun veterinario risponda al telefono e che un animale possa morire senza possibilità di essere salvato".  

Canile all'Elba, la petizione online: "Incredibile che non sia presente una struttura del genere"

"All'Elba vivono 30mila persone - scrivono ancora gli attivisti di Animal Project Isola d'Elba - ma durante la stagione estiva si arriva anche a 200mila presenze con i turisti, molti dei quali accompagnati dai loro amici animali. Per questo motivo non è più tollerabile l'assenza di un canile/gattile e del relativo pronto soccorso veterinario h24".

"I comuni elbani - continuano gli animalisti – nel corso degli ultimi 20 anni hanno preso ingenti finanziamenti pubblici e privati (835mila euro) e nonostante un preciso obbligo di legge ad oggi manca ancora una struttura per ospitare cani abbandonati e gatti in difficoltà".

"Occorre dare un rifugio agli animali in difficoltà"

Un progetto per una struttura del genere già esiste, ma tutto si è fermato a causa, secondo il comitato, di problemi burocratici: "Una Fondazione tedesca si era detta disponibile a finanziare i lavori, ma poi tutto si è fermato. Ora i sette comuni elbani devono trovare le risorse finanziarie necessarie a coprire i costi di realizzazione del canile e e la spesa, suddivisa tra tutti, non è affatto ingente". 

"Portare a termine il canile - concludono gli attivisti è un obbligo di legge e un preciso dovere etico e di civiltà verso i nostri animali che, grazie a questo progetto, avranno la possibilità di essere curati nel weekend e anche di notte mentre i più sfortunati avranno un rifugio e le attenzioni che meritano". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festival di Sanremo, Ibrahimovic in ritardo alla terza serata: "Bloccato in autostrada, accompagnato da un motociclista diretto a Livorno". Video

Attualità

Ultimo concerto, il grido disperato dei Live Club sul palco del Festival di Sanremo: "Senza di noi le città sono più brutte e vuote"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento