rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità

Rimozione erbacce lungo le banchine e scalandroni, accordo tra Autorità portuale e Comune

L'intesa siglata a palazzo Rosciano: "Risposta concreta al fabbisogno della comunità"

Un accordo per disciplinare la manutenzione del verde pubblico sulle banchine e sugli scalandroni dei Fossi cittadini è stato firmato oggi, martedì 28 maggio, a Palazzo Rosciano tra il presidente dell'Autorità Portuale, Luciano Guerrieri, e il sindaco di Livorno, Luca Salvetti. I due enti si sono impegnati a definire per tutto il 2024 le modalità di diserbo e sfalcio delle erbacce che infestano le banchine e gli scalandroni. 

L'intesa si divide in due step. Nella prima fase, l'Authority provvederà ad affidare in via d'urgenza il servizio di sfalcio ed eliminazione delle erbe infestanti. Il secondo intervento più strutturato, e portato fino alla fine del 2024, vedrà il coordinamento delle operazioni con il Comune di Livorno al quale verrà affidata la gestione del servizio. "L'accordo ci consente di andare ad intervenire in un'area di diretta fruizione per i cittadini e turisti - sottolinea Guerrieri -. Fatte salve le future valutazioni sulla definizione di ruoli e competenze in ordine alla gestione dei fossi, con la firma di oggi si uniscono le forze per fornire una risposta concreta a un bisogno di tutta la comunità". 

"Ringrazio l'Autorità portuale per averci dato la possibilità di trovare la quadra per tutto il 2024 - ha aggiunto il sindaco -. Questa parte della città rappresenta una risorsa importante da sfruttare nei prossimi anni e non possiamo lasciarla a se stessa. Se cominciamo a mettere a posto già adesso alcuni tasselli, come in realtà stiamo facendo, il ragionamento successivo sulle modalità di gestione delle banchine e degli scalandroni del circuito dei fossi sarà più semplice da sviluppare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimozione erbacce lungo le banchine e scalandroni, accordo tra Autorità portuale e Comune

LivornoToday è in caricamento