Qualità della vita, Livorno è 44esima: bene cultura, male furti e nascite. La classifica del Sole 24 Ore

La città recupera tre posizioni rispetto al 2019: a incidere positivamente sono ancora le attività culturali e il tempo libero, mentre persistono dati negativi in tema di giustizia e sicurezza

Livorno è 44esima nella classifica italiana della qualità della vita stilata annualmente dal Sole 24 Ore. Dopo la caduta del 2019 che aveva fatto scendere la città dal 37esimo posto del 2018 al 47esimo, una confortante risalita di tre gradini in questo difficile anno. Tra l'altro il prestigioso quotidiano economico ci pone molto più in alto rispetto alla graduatoria redatta da Italia Oggi che ci vede 69esimi a livello nazionale e ultimi in Toscana.  

Qualità della vita 2020: Livorno brilla ancora per la cultura

Alcuni indicatori presi in esame da il Sole 24 Ore pongono la città più in alto rispetto alla classifica finale. Il dato migliore riguarda la cultura e il tempo libero che, nonostante lo stop totale imposto alle iniziative dal perdurare dell'emergenza Covid, ci colloca al 13° posto nazionale.

La tutela dell'ambiente e la qualità dei servizi pubblici rappresentano altri indicatori positivi, 21° posto, così come la voce affari e lavoro, che ci piazza sul 33° gradino della classifica. Leggermente sopra il dato definitivo risulta anche la sezione ricchezza e consumi, 41° posto con un primato nazionale dei livornesi che risultano primi in Italia come crediti attivi.

Qualità della vita, Livorno al 69esimo posto e ultima tra le province della Toscana: la classifica di Italia Oggi 

Qualità della vita 2020, ancora poche nascite e troppi furti

I parametri meno confortanti per la città, invece, vengono rilevati nell'ambito di demografia e società, dove a pesare sono le poche nascite (2,6 ogni 1000 abitanti) e l'indice di vecchiaia in cui siamo al 90° posto nazionale, mentre in ambito di giustizia e sicurezza troviamo Livorno ancora più in basso (al 99esimo per indice di criminalità, al 100esimo per incidenti stradali, al 103esimo per i furti ai danni degli esercizi commerciali e al 104esimo per riciclaggio).

Qualità della vita 2020: Bologna la migliore in Italia, Siena prima in Toscana

Dal 1990 Livorno ha scalato questa speciale classifica e dal 58° posto ha raggiunto il 44° di quest'anno, ben lontano però dall'11° posto del 2014 che rappresenta ad oggi il miglior risultato. A livello nazionale la classifica del Sole 24 Ore consacra quest'anno Bologna come città più vivibile d'Italia. Tra le città toscane la migliore è Siena che con un balzo di 24 posizioni arriva 11° a livello italiano piazzandosi sopra Firenze 27esima, Prato 28esima, Arezzo 35esima, Pisa 40esima. Dopo Livorno, si classifica Grosseto 51°, Massa Carrara 73° e Pistoia fanalino di coda regionale con il suo 77° posto a livello nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio ghiaccio e temperature sotto zero: a Livorno è allerta meteo per martedì 12 gennaio

  • Coronavirus, l'annuncio di Giani: "La Toscana resta in zona gialla". Novità sugli spostamenti tra regioni, musei e asporto

  • Allerta meteo a Livorno, codice giallo per rischio neve e ghiaccio nella notte tra sabato e domenica 17 gennaio

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 379 in Toscana. Il bollettino di lunedì 11 gennaio

  • Nuovo Dpcm | Divieto di asporto per bar dopo le 18, musei riaperti e spunta la zona bianca: l'annuncio di Speranza

Torna su
LivornoToday è in caricamento