Sardine livornesi a Firenze: "Meglio un pisano in casa che Salvini all'uscio". Foto

L'ironia dei manifestanti portata nel capoluogo regionale. E in 500 si trovano a Livorno cantando Bella Ciao in piazza della Repubblica

Nella giornata toscana di Matteo Salvini, impegnato sabato 30 novembre prima all'Elba e poi a Firenze, le sardine si erano date appuntamento in diverse piazze delle regione per manifestare il proprio anti populismo in nome dei valori della Costituzione e dei diritti civili. Circa 300 le persone a Portoferraio a parlare di accoglienza e solidarietà, più o meno il doppio quelle che si sono ritrovate a Livorno, in piazza della Repubblica, senza bandiere o simboli politici ma insieme a cantare Bella Ciao e "fascisti, carogne, tornate nelle fogne".

Molte di più le sardine a Firenze, dove i manifestanti si erano dati appuntamento da giorni. Presenti anche le 'triglie livornesi' che si sono fatte distinguere per la consueta ironia: dal "ridateci i vaini" al "Meglio un pisano in casa che un Salvini all'uscio", i cartelli livornesi sono stati tra i più apprezzati dalla piazza fiorentina. Mentre dal palco elbano il leader della Lega rispondeva con altrettanta ironia.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un posto dove dormire e un lavoro per Livio: la storia a lieto fine del senzatetto di via Ricasoli

  • Trovato morto a 43 anni, la Leccia piange Alessio Morelli. Il ricordo di una volontaria Svs: "Un bravo ragazzo"

  • Tragedia alla Leccia, 43enne trovato morto in casa

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Dramma nel ciclismo, muore Walter Passuello: l'ex professionista aveva 68 anni

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

Torna su
LivornoToday è in caricamento