rotate-mobile
Attualità

Il nome della Rosa, Guglielmo Favilla protagonista nella serie tv con John Turturro

L'attore livornese ha interpretato Venanzio, vittima di un brutale omicidio, nella prima puntata andata in onda lunedì 4 marzo su RaiUno

Ancora una soddisfazione per Guglielmo Favilla (foto Facebook di Max Malatesta), talentuoso attore livornese diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia. È andata infatti in onda lunedì 4 marzo, in prima serata su RaiUno, la serie tv più attesa dell'anno, "Il nome della Rosa", diretta da Giacomo Battiato e tratta dall'omonimo best seller di Umberto Eco del 1980. Oltre 6.5 milioni di spettatori e un 27,4%di share hanno premiato la versione, forse un po' troppo pop, del capolavoro di Eco, più vicina alle atmosfere sontuose del Trono di Spade che a quelle più lugubri dell'opera originale. All'interno un cast stellare che va da John Turturro a Rupert Everett e, come detto, anche un piccolo ruolo, quanto fondamentale, affidato a Guglielmo Favilla, che il grande pubblico conosce bene per la partecipazione alla serie Sky "I delitti del Barlume" e per altri ruoli in grandi produzione internazionali, come l'interpretazione in "Tutti i soldi del mondo" di Ridley Scott, uscito nelle sale italiane nel 2018.

Guglielmo Favilla nei panni del monaco Venanzio

La trama de "Il Nome della Rosa" è nota: alla fine del 1327 il giovane soldato Adso da Melsk lascia le armi e segue il francescano inglese Guglielmo da Baskerville fino ad un monastero benedettino nel nord Italia dove Guglielmo dovrà prendere parte ad una disputa sul ruolo della Chiesa e delle sue ricchezze. Nella serie tv, come già nel romanzo, la vicenda inizia mostrando il viaggio attraverso splendidi luoghi mistici e selvaggi, l'arrivo all'abbazia e l'ingresso nello scriptorium. Quando i due protagonisti giungono al monastero, si è appena consumato un brutale omicidio, quello del miniaturista Adelmo, e al termine della prima puntata sarà proprio il monaco Venanzio, il personaggio interpretato da Favilla, ad essere trovato senza vita in un barile di sangue di maiale. Ma non è finita qui, l'attore livornese tornerà, in un flashback, e avremo così modo di scoprire la dinamica del suo omicidio. Come si dice in questi casi: stay tuned.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nome della Rosa, Guglielmo Favilla protagonista nella serie tv con John Turturro

LivornoToday è in caricamento