Attualità

Rsa, visite consentite ai parenti ogni giorno: la delibera della Toscana

Sarà permesso stare con i propri cari fino ad un massimo di 45 minuti. Spinelli: "Un segnale importante per favorire i contatti con familiari e amici"

Via libera ai parenti nelle Rsa ogni giorno per un tempo massimo di 45 minuti. La novità, introdotta da una circolare del ministero della Salute, è stata approvata dalla giunta regionale nell'ultima seduta. Ma non è tutto. Gli ospiti delle varie strutture potranno anche uscire dalle stesse, per un periodio limitato, senza che sia necessario, dopo il rientro, ricorrere a specifiche misure di isolamento. Fondamentale per ciascuna di queste misure sarà l'esibizione del Green Pass che comprovi o l'avvenuta vaccinazione, o la guarigione dall'infezione, o l'effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo.

"Quello approvato in giunta è un ulteriore passo avanti per le visite nelle Rsa e nelle altre strutture residenziali – le parole dell'assessore Serena Spinelli  - un passo avanti nel segno di favorire, in piena sicurezza, i contatti con i parenti e gli amici. Una delle conseguenze più gravi del virus era infatti stata, per gli ospiti delle strutture, la condizione di solitudine e la distanza dai proprio cari. Sin da maggio abbiamo sollecitato in Conferenza delle Regioni e nelle relazioni col Governo la riapertura delle strutture residenziali che è poi avvenuta con l'ordinanza del ministro. Da allora tutte le nostre strutture, grazie a un impegno condiviso con i gestori le zone distretto e i territori, sono riuscite a garantire questa possibilità, in piena sicurezza. Ora il recepimento della circolare ministeriale permette di rendere più fluido l'accesso e di intensificare le visite". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rsa, visite consentite ai parenti ogni giorno: la delibera della Toscana

LivornoToday è in caricamento