rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Alimentazione

Alimentazione, i "falsi amici" della dieta che fanno ingrassare

Alcuni cibi che riteniamo essere utili per il mantenimento della linea provocano in realtà l'effetto contrario

Moltissimi di noi, per mantenere la linea, seguono in maniera scrupolosa una dieta. Tuttavia, tra gli alimenti che riteniamo comunemente utili per non perdere la forma, ce ne sono alcuni che, in realtà, provocano l'effetto contrario. Vediamo, nel dettaglio, quali sono, così da orientarci meglio a tavola.

I cibi "falsi amici" della dieta

  • Succhi di frutta: contengono moltissimi zuccheri e, spesso, una bassa percentuale di frutta. Meglio optare per quei prodotti che non contengano edulcoranti e che non siano ottenuti da concentrato (che ha il doppio delle calorie del frutto non trattato) oppure farli in casa senza aggiungere zucchero,
  • Cereali e barrette: l'accoppiata yogurt più cereali potrebbe sembrare molto sana e leggera per la colazione, ma i cereali, in realtà, fanno ingrassare, in quanto ricchi di zuccheri, grassi idrogenati, grassi vegetali di scarsa qualità e conservanti. Per un'alternativa salutare e fatta in casa, prova a mescolare insieme 100 gr di avena, una manciata di riso soffiato, un po' di frutta secca mista tagliata a pezzi, 3 cucchiai di miele e 2 cucchiai di olio di semi di girasole. Spargi il composto su una teglia e inforna a 180° per una mezz'ora, mescolano un pochino il muesli dopo 15 minuti.
  • Soia: spesso non è biologica, contiene OGM ed estrogeni, responsabili di squilibri ormonali che fanno ingrassare. È meglio evitare anche lo yogurt di soia, in quanto ricco di zuccheri aggiunti. 
  • Frullati: bere uno smoothie equivale a mangiare quattro o cinque porzioni di frutta con i rispettivi zuccheri, che alzano il carico glicemico.
  • Gomme e caramelle senza zucchero: come per i succhi di frutta, le caramelle senza zucchero sono un concentrato di dolcificanti artificiali ed edulcoranti, che risultano essere tossici nel lungo periodo.
  • Frutta candita e disidratata: a differenza della frutta secca, alimento ottimo e super energetico, la frutta disidratata, come anche quella candita, è davvero deleteria per la linea. Il processo di essiccazione a cui è sottoposta, infatti, può far aumentare la quantità di zuccheri fino al triplo, mentre la frutta candita ha una quantità elevatissima di zuccheri e oli. Meglio quindi prediligere frutta fresca e secca.
  • Cibi light e senza grassi: per compensare la minor quantità di grassi e dare sapore, le industrie alimentari aggiungono zuccheri, sale e additivi a questi alimenti. Secondo uno studio condotto nel Regno Unito, il 10% dei cibi dietetici contiene le stesse calorie o addirittura di più di quelli normali, e il 40% ha più zuccheri.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alimentazione, i "falsi amici" della dieta che fanno ingrassare

LivornoToday è in caricamento