Ammorbidente fai da te: sei ricette naturali

Come avere un bucato pulito e profumato senza utilizzare sostanze nocive per la salute e per l'ambiente

Per rendere i capi soffici e morbidi è indispensabile utilizzare l'ammorbidente. Questo prodotto, essendo un detergente chimico, è tuttavia altamente inquinante, risultando dannoso sia per la salute che per l'ambiente. Per evitare tali effetti nocivi, è quindi consigliabile utilizzare degli ammorbidenti naturali. Ecco sei ricette facili e veloci da preparare direttamente con il fai da te.

Ammorbidente fatto in casa con l'acido citrico

L'acido citrico è un elemento naturale acquistabile in erboristeria capace di regalare morbidezza ai tessuti, svolgere un'azione anticalcare, addolcire l'acqua e rendere meno faticosa la manutenzione della lavatrice. Per preparare l'ammorbidente, sciogli 150 grammi di acido citrico al 10/15% in 1 litro di acqua demineralizzata, aggiungendo a piacere qualche goccia del tuo olio essenziale preferito. A questo punto versa circa 100ml di prodotto per 4-5 chili di bucato nella vaschetta dell'ammorbidente della lavatrice.

Ammorbidente naturale con il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è un ottimo ammorbidente naturale, capace anche di addolcire l'acqua, aiutare il detersivo a lavare meglio liberando il campo all'azione dei tensioattivi, svolgere un'azione anticalcare, proteggere i tessuti ed eliminare ogni odore sgradevole. Per realizzare questo ammorbidente basterà versare mezzo bicchiere di bicarbonato all'interno del cestello della lavatrice. 

Ammorbidente fai da te con aceto bianco

L'aceto è un ingrediente facilissimo da reperire e capace di disinfettare, svolgere un'azione decalcificante, eliminare i cattivi odori, ammorbidire i tessuti e favorire la degradazione naturale di enzimi e residui di detersivi, contribuendo inoltre a eliminare la potenziale carica allergenica rimasta nei tessuti. Tuttavia, essendo maggiormente aggressivo rispetto all'acido citrico, può contribuire alla corrosione di tubi e parti metalliche della lavatrice: per questo motivo è consigliabile non utilizzarlo tutti i giorni.

Per preparare in pochi minuti l'ammorbidente fai da te mescola un litro di aceto di vino bianco con qualche goccia di olio essenziale di lavanda, di menta o di agrumi, così da donare un gradevole profumo al bucato.

Ammorbidente naturale con bicarbonato e sale

Mescolare sale e bicarbonato ti permette di ottenere un prodotto capace di pulire in profondità e dall'ottima azione deodorante: unisci qualche tazza di sale e bicarbonato, aggiungendo, a piacere, dell'olio essenziale di lavanda o di agrumi. Dopo di che aggiungi due o tre cucchiai del composto nel cestello della lavatrice poco prima del risciacquo.

Le palline ammorbidenti in lana

Le palline ammorbidenti sono una soluzione completamente naturale, ecologica ed economica, perfetta per sostituire il classico ammorbidente. Realizzate in pura lana organica, vanno inserite nell'asciugatrice, così da assorbire l'umidità, ridurre i tempi di asciugatura e le pieghe e lasciare i capi morbidissimi. Queste sono inoltre riutilizzabili.

Le noci del sapone

Le noci del sapone sono i frutti essiccati della pianta Sapindus Mukorossi. Questi, una volta entrati a contatto con acqua tiepida o calda, sono capaci di rilasciare saponine naturali e sono inoltre dotati di proprietà detergenti, antibatteriche e disinfettanti.

Completamente naturali, biodegradabili, ipoallergeniche e non inquinanti, le noci del sapone vengono quindi utilizzate efficacemente nella pulizia del bucato al posto del comune detersivo per la lavatrice: puoi usare da 4 (bucato poco sporco) a 8 (bucato molto sporco) mezzi gusci di noci del sapone, sminuzzate e inserite nel cestello della lavatrice all'interno di un sacchetto di cotone. Si possono riutilizzare per 2/3 volte prima di buttarle nei rifiuti organici, sono efficaci dai 40 gradi in su e possono essere accompagnate da alcune gocce del tuo olio essenziale preferito, così da dare un ottimo profumo al bucato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola in Toscana, aperture e chiusure comunicate da Giani: ecco come saranno disciplinate

  • Coronavirus | Bozza Dpcm Draghi: spostamenti, seconde case, ristoranti e chiusure. Ecco cosa cambia

  • Lavoro, Aamps cerca due persone da assumere a tempo indeterminato: il bando e come fare domanda

  • Coronavirus, il bollettino di oggi 27 febbraio: 82 positivi tra Livorno e provincia, 1126 in Toscana

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 1163 in Toscana. Il bollettino di mercoledì 3 marzo

  • Nuovo Dpcm, c'è la firma di Draghi. Chiusura scuole in zona rossa, spostamenti e riaperture: i provvedimenti fino al 6 aprile

Torna su
LivornoToday è in caricamento