Case in affitto: il 9,4% di chi le cerca è costituito da studenti

Distanza dalla facoltà universitaria, presenza di servizi e tranquillità della zona i parametri principali tenuti in considerazione nella scelta dell'abitazione

@Marcela_net Pixabay

Crescita significativa, quella riscontrata nel secondo semestre del 2018 per quanto riguarda i canoni di locazione delle grandi città. Secondo quanto raccolto da un'indagine condotta dall'Ufficio Studi Tecnocasa, si registra un aumento del 2,3% per i monolocali, del 2% per i monolocali e dell'1,6% per i trilocali.

Un segnale positivo reso possibile da una diminuzione dell'offerta e da una sua contemporanea miglior qualità. Nello specifico, il 57% delle persone che cercano una casa in affitto è costituito da coloro che sono alla ricerca dell'abitazione principale, mentre il 33,6% è guidato da motivi di lavoro e un altro 9,4% da questioni di studio. In quest'ultimo caso è Torino a primeggiare (31%), seguita a ruota da Milano (28,4%).

Gli studenti universitari alla ricerca di una casa mostrano una particolare attenzione alla distanza dell'abitazione dalla propria facoltà, alla presenza dei servizi e alla tranquillità della zona, oltre ovviamente allo stato dell'immobile e dell'arredamento. Spesso inoltre l'appartamento, per contenere le spese, viene diviso con altri studenti.

Infine va ricordato che, vista la notevole domanda di posti letto, alcuni investitori si stanno concentrando su operazioni di student housing, in modo da aumentare l'offerta in questo specifico campo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terrazzo, i consigli per renderlo impermeabile e resistente

  • Aumento del contatore elettrico: come richiederlo e costi

  • Eliminare il calcare dal bagno, le soluzioni migliori

  • Porta a scomparsa: come montarla con il fai da te

Torna su
LivornoToday è in caricamento