Scambio case: come viaggiare risparmiando

Le festività natalizie si stanno avvicinando: scopriamo come concedersi una vacanza low cost

Fare una vacanza, anche breve, è il sogno di tutti, soprattutto adesso che si sta avvicinando il periodo natalizio. Purtroppo però, a causa degli alti costi, non sempre è possibile concedersela. Una soluzione low cost è rappresentata dallo scambio case, che permette di mettere a disposizione il proprio appartamento in cambio di un alloggio di un'altra nazione. Gli scambi possono essere fatti in simultanea o, se si ha un'abitazione in più, in differita. È inoltre possibile scegliere di essere presenti quando gli ospiti sono a casa vostra.

Si tratta di una pratica che presenta vantaggi non solamente economici, ma anche culturali, permettendoci di entrare in contatto con la vita quotidiana del Paese di cui siamo ospiti.

Come funziona lo scambio casa

Su internet ci sono molti siti affidabili che si occupano di questa attività. Questi vi sottopongono un contratto che dovrete sottoscrivere in cui stabilite le vostre esigenze e richieste. Dovrete definire le date, le persone che verranno e l'età. Molti, ad esempio, decidono di non voler viaggiare o ospitare bambini piccoli o animali domestici. Si decide se incontrarsi prima, come scambiare le chiavi e se si vuole mettere a disposizione anche la macchina.

Per essere il più trasparenti possibile, meglio dare indicazioni dettagliate sulla casa, inserendo foto o determinate caratteristiche dell'appartamento.

Se avete un periodo preferito o una meta già stabilita, meglio dichiararlo subito e iniziare a cercare contatti in quell'ambito attraverso mail, in cui scriverete una breve presentazione di voi stessi e della casa.

Se invece non avete una destinazione preferita, potete aspettare eventuali contatti e scegliere quello che vi piace di più.

Come preparare la casa allo scambio

Nel momento in cui avete trovato uno scambio, dovete preparare la vostra casa ad accogliere gli ospiti.

Per prima cosa, meglio realizzare una piccola guida in cui spiegate le caratteristiche della casa, della zona in cui è costruita e magari delle attività da svolgere, tutte completate da numeri utili da contattare in caso di emergenza o di persone che possono fornire un supporto agli ospiti. Questo è un ottimo modo per accogliere i viaggiatori e farli sentire a casa loro.

Nella mini guida, inoltre, potete lasciare delle piccole indicazioni in cui chiedete di prendersi cura di piante o di lavare le superfici con determinati detergenti, così da non trovare il caos al vostro ritorno.

In questi casi è buona educazione lasciare la casa pulita e fare posto negli armadi. Se non volete un'invasione della vostra intimità, potete scegliere di acquistare armadi smontabili o piccole scarpiere, in modo da permettere agli ospiti di disfare la valigia e sistemare i loro effetti personali.

Lo stesso vale per la cucina: meglio lasciare il frigo vuoto e una parte della dispensa libera. In alternativa, potete acquistare un carrellino in cui i viaggiatori possono sistemare la spesa.

Prima di partire lasciate il letto fatto e mettete a disposizione la biancheria di ricambio, come asciugamani e lenzuole dedicate esclusivamente ai vari ospiti.

Su una lavagnetta potete lasciare un vademecum su come si usano i diversi elettrodomestici e su quale stanze poter usare o meno. In questo modo i viaggiatori potranno muoversi agevolmente nel vostro appartamento.

Per accogliere al meglio gli ospiti, se non riuscite ad incontrarli, potete lasciargli un regalo simbolico, come una mini spesa o qualche prodotto tipico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus facciata: come ottenere il 90% di rimborso

  • Nuove finestre: come ottenere le detrazioni fiscali

  • Arredamento vegano: idee e consigli per la propria casa

  • Addobbi natalizi, le precauzioni da prendere per evitare incidenti domestici

  • Scambio case: come viaggiare risparmiando

Torna su
LivornoToday è in caricamento