Ristrutturare

Rinnovare il pavimento, quale materiale scegliere

Dal marmo alla resina, dal cotto al bambù: tutte le possibilità per dare nuova linfa alla propria abitazione

Nella ristrutturazione della casa, un ruolo fondamentale è svolto dal pavimento. Una volta posato, infatti, cambiarlo nuovamente può diventare un lavoro dispendioso che porta via molto tempo. Prima di scegliere il materiale da utilizzare, occorre quindi fare un'attenta valutazione.

Marmo, il materiale elegante

Il marmo è il materiale elegante per eccellenza, ma è anche molto costoso sia per il trasporto che per la posa. Se amiamo questo tipo di pavimento, possiamo scegliere tra differenti colorazioni, tra le quali il classico bianco, il delicato rosa, il brillante verde o il raffinato blu.

Resina, materiale resistente e facile da posare

Se abbiamo a disposizione un budget ridotto e non vogliamo che i lavori siano troppo lunghi, la resina è la scelta ideale. Utilizzato soprattutto nelle case al mare o in montagna, negli ultimi anni ha conquistato anche le abitazioni principali.

Mentre prima veniva utilizzata solo la resina epossidica in quanto impermeabile e resistente all'usura, ultimamente è arrivato anche il cemento resina. Impermeabile e igienico è ideale in cucina, poiché resiste all'umidità e ha diverse finiture.

Se amiamo lo stile rustico: il cotto

Il pavimento in cotto è utilizzato soprattutto nelle case dallo stile rustico. Nel corso degli ultimi anni le classiche mattonelle quadrate sono state affiancate ad altre da uno stile più moderno. Il cotto è realizzato con argilla impastata ed acqua e le sue proprietà e il suo coloro dipendono dal materiale principale e dalla finezza della macinazione, ma anche dalla quantità di acqua impiegata. Giallo, rosato o rosso ogni pavimento avrà un aspetto differente grazie alla composizione liscia o granulosa.

Gres, resistente e duraturo

Il gres, oltre ad essere un materiale resistente, ha anche la caratteristica di imitare materiali differenti come pietra o legno. Adatto ad ogni ambiente della casa permette di dare un aspetto differente ad ogni stanza. Disponibile in piastrelle di differenti dimensioni, quelle piccole sono adatte in bagno o cucina, in quanto possiamo creare disegni che fanno del pavimento un elemento d'arredo.

Parquet, per avere un ambiente caldo e raffinato

Disponibile in differenti tonalità, il parquet si adatta sia all'arredamento moderno che a quello più classico. Utilizzato in ambienti di grandi dimensioni o in case piccole, la sua caratteristica principale è quella di mantenere caldo in inverno e freschi in estate, ma soprattutto di assicurare l'isolamento acustico. Facile da montare, ha costi più alti rispetto agli altri materiali.

Bambù

Il bambù, oltre ad essere naturale, è un materiale resistente che dura a lungo nel tempo. Caratterizzato da venature più profonde, può essere verniciato ed utilizzato in bagno o cucina senza rovinarsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovare il pavimento, quale materiale scegliere

LivornoToday è in caricamento