Come pulire la lavatrice: i consigli utili

Ecco alcuni piccoli accorgimenti che vi permetteranno di avere un bucato pulito e profumato

Per avere un bucato pulito e profumato, oltre a quello svolto dal detersivo e dall'ammorbidente, un ruolo chiave è esercitato dalla lavatrice, la cui pulizia deve essere attentamente curata. Se infatti l'elettrodomestico è sporco, sui tessuti vengono a depositarsi germi e batteri, responsabili di cattivi odori.

Oltre ad un lavaggio periodico della lavatrice, che deve essere effettuato almeno una volta al mese, occorre evitare alcune cattive abitudini. Lasciare i vestiti all'interno dell'elettrodomestico con l'oblò chiuso al termine del lavaggio, contribuisce ad esempio alla proliferazione dei batteri e alla formazione di muffa, che, con il tempo, potrebbe depositarsi sui vestiti.

Grazie a qualche piccolo accorgimento e all'utilizzo di giusti prodotti, riusciremo a sconfiggere calcare, muffe e germi, con una lavatrice come nuova.

Come pulire il cestello

Nel cestello, a seguito dei numerosi lavaggi, può depositarsi il calcare. Per pulirlo e disinfettarlo, basta fare una volta al mese una lavatrice a vuoto ad alte temperature versando un bicchiere di aceto bianco al suo interno e nella vaschetta del detersivo. Questo, oltre a rimuovere il calcare, contribuirà ad eliminare i cattivi odori.

Se la lavatrice è particolarmente sporca, potete aggiungere anche del bicarbonato e lasciare l'oblò aperto alla fine di ogni ciclo di lavaggio, permettendo così al cestello di asciugarsi.

Come pulire la guarnizione

La guarnizione è la parte della lavatrice in cui è più facile venga a formarsi la muffa, in quanto l'acqua tende a ristagnare nelle piaghe. Per prevenirne la formazione, è bene asciugarla dopo ogni bucato. Per una pulizia più approfondita, potete creare un composto cremoso a base di bicarbonato e limone da passare sulle parti interessate con l'aiuto di una spazzola piccola, in grado di entrare in ogni fessura. Una volta eliminata la muffa, non dovete far altro che pulire con un panno umido e asciugare.

Come pulire il filtro

Il filtro ha bisogno di meno manutenzione, con la pulizia che può essere effettuata anche una sola volta l'anno. Quando lo smontiamo, meglio chiudere l'acqua e posizionare una bacinella sotto, in quanto, una volta aperto, tende a fuoriuscire all'esterno acqua e sporco residuo. Se particolarmente sporco, potete lasciarlo in ammollo per alcune ore all'interno di una soluzione di acqua e aceto. Trascorso il tempo necessario, potete rimuovere gli ultimi residui passando il composto di bicarbonato e limone su tutta la superficie, sciacquandolo poi con acqua corrente.

Come eliminare il cattivo odore

Per eliminare i cattivi odori, potete creare una miscela con acqua e aceto o limone. Con l'aiuto di uno spruzzino diffondete il liquido nel cestello o nella vaschetta e con una spugnetta rimuovete l'eccesso. Se volete avere un risultato ottimale, potete far fare alla lavatrice un lavaggio a vuoto a 90° mettendo all'interno della vaschetta il bicarbonato e il limone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove finestre: come ottenere le detrazioni fiscali

  • Addobbi natalizi, le precauzioni da prendere per evitare incidenti domestici

  • Arredamento vegano: idee e consigli per la propria casa

  • Scambio case: come viaggiare risparmiando

Torna su
LivornoToday è in caricamento