rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sicurezza

Pulire le zanzariere in pochi passaggi, trucchi e consigli

Vediamo quali sono le soluzioni migliori per una completa pulizia di questi dispositivi anti-zanzare

L'arrivo della bella stagione e l'innalzamento delle temperature porta con sé la presenza indesiderata delle zanzare. Per tenere questi fastidiosi insetti al di fuori della nostra abitazione occorre mettere alle finestre le zanzariere, le quali, tuttavia, devono essere periodicamente sottoposte ad un'accurata pulizia per mantenere curato l'aspetto della casa.

Pulire le zanzariere con pochi ingredienti

Quando si procede alla pulizia delle zanzariere è necessario stare attenti a non rovinare o bucare il dispositivo. Per questo motivo si consiglia di utilizzare detergenti non troppo aggressivi optando, al contrario, per prodotti completamente naturali.

Pulizie domestiche: come rendere splendenti pavimenti, specchi ed elettrodomestici con l'aceto

Zanzariere mobili, pulizia con il sapone di Marsiglia

Per pulire le zanzariere mobili l'ideale è il sapone di Marsiglia. In caso di zanzariera pieghevole, acqua e sapone sono sufficienti per una prima pulizia: dopodiché bisogna risciacquare e usare un panno in microfibra. Se la zanzariera è più rigida, per pulirla occorrerà più spazio: la vasca da bagno, in questo caso, è la soluzione ottimale. In alternativa possiamo svolgere questa operazione in terrazzo o in giardino.

Pulizia con l'aceto

Per pulire le zanzariere possiamo ricorrere anche all'aceto. Per un risultato brillante e duraturo, dobbiamo mescolare acqua tiepida ed un bicchiere di aceto per poi strofinare tutto con una spugna umida. Se lo sporco è particolarmente resistente, si può utilizzare una soluzione composta da due cucchiai di sapone di Marsiglia e un po' di detersivo per piatti, prestando sempre attenzione a pulire dall'alto verso il basso.

Le migliori zanzariere per proteggerci dagli insetti

Il vapore per lo sporco più resistente

In caso in cui lo sporco sia resistente ai prodotti naturali possiamo ricorrere al vapore. Grazie a un beccuccio nebulizzante si pulisce il dispositivo con il getto, da non spruzzare a distanza troppo ravvicinata per non rovinare la zanzariera. Con un panno in microfibra, poi, si asciugherà facilmente tutto. Questa soluzione è indicata soprattutto per le zanzariere realizzate in metallo. Per quelle in plastica, invece, si dovrebbe fare una prova iniziale su una piccola zona in modo da capire quanto siano resistenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulire le zanzariere in pochi passaggi, trucchi e consigli

LivornoToday è in caricamento