rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Utenze

Impianti di riscaldamento, come risparmiare sulla bolletta

Sono disponibili oggi diversi sistemi, ciascuno dei quali capace di rispondere a specifiche esigenze

La stagione più fredda sta ormai entrando nel vivo e, all'interno delle abitazioni, è quindi giunto il momento di accendere gli impianti di riscaldamento. Questi, oggi, sono disponibili in diversi sistemi, ciascuno dei quali dotato di specifici vantaggi e svantaggi.

1. Camino

Il camino, perfetto per donare all'abitazione un senso di calore e intimità, è un sistema di riscaldamento dal costo di realizzazione contenuto che viene realizzato per lo più in maniera isolata. Se integrato ad un sistema di ventilazione, può invece essere collegato anche al riscaldamento dell'acqua. In generale, i camini sono indicati in appartamenti piccoli o nelle seconde case, nelle quali il riscaldamento non viene acceso quotidianamente.

Pannelli radianti, vantaggi e svantaggi del riscaldamento

2. Termosifone

termosifoni, collegati ad una caldaia, sono diffusissimi all'interno delle nostre case, ma non costituiscono in realtà uno dei sistemi più vantaggiosi. Questo tipo di riscaldamento prevede infatti che i radiatori siano sempre molto caldi e la caldaia, di conseguenza, deve lavorare costantemente per mantenere l'acqua dei termosifoni ad alta temperatura. Tutto questo provoca un maggior utilizzo del combustibile e costi in bolletta più elevati.

3. Riscaldamento a battiscopa

Il riscaldamento a battiscopa è inserito all'interno del muro e riesce a diffondere il calore in modo efficiente mantenendo asciutti i muri da eventuali infiltrazioni d'umidità. Per funzionare  ha bisogno di poca acqua e assicura un risparmio in bolletta che può arrivare fino al 30%.

4. Riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento, basato su un sistema radiante a pannelli, annulla totalmente l'ingombro a differenza di quello a battiscopa permettendo così di avvicinare i mobili alla parete. Esistono due tipologie di impianto a pavimento: con tubazioni e con conduttori elettrici.

Cronotermostato, come riscaldare casa in modo smart

In entrambi i casi l'impianto necessita di molto tempo per raggiungere la temperatura, ma, una volta raggiunta, ha il vantaggio di mantenerla a lungo. Supportato da un pavimento che faccia da conduttore termico (come ad esempio il parquet), questo tipo di riscaldamento permette di avere un risparmio in bolletta fino al 25%. Per sfruttarlo al meglio occorre lasciarlo sempre acceso, in modo da evitare di annullare i vantaggi in bolletta e di installare termostati nelle stanze per controllare la temperatura nei singoli ambienti.

5. Riscaldamento elettrico

Se si dispone di un impianto fotovoltaico, soluzione perfetta è quella di installare un impianto di riscaldamento elettrico. I termoconvettori e le pompe di calore possono consumare molta energia, ma se si autoproduce i costi possono essere praticamente azzerati.

6. Riscaldamento a soffitto

Il riscaldamento a soffitto utilizza la radiazione termica diretta o indiretta sulle superfici con un funzionamento che richiama quello del sole. Così facendo le superfici assorbono fino al 90% della radiazione termica con un irraggiamento del 100% ottenendo efficienza e sicurezza. Privo di ingombri e con la possibilità di essere utilizzato anche come impianto per il raffreddamento, permette di risparmiare fino al 2% per ogni grado in meno.

7. Riscaldamento a infrarossi

Il riscaldamento a infrarossi sfrutta le onde elettromagnetiche che riscaldano le superfici della stanza e non l'aria. Caratterizzato da un'installazione semplice con costi di manutenzione contenuti, ha una ridotta dispersione del calore. Tale sistema può essere installato a pavimento, a soffitto o in alcuni elementi d'arredo, con un risparmio assicurato in bolletta. Il riscaldamento ad infrarossi riduce infatti i costi fino al 50%, mentre se si ha un impianto fotovoltaico questi possono essere annullati totalmente.

8. Energia solare

I pannelli solari permettono un notevole risparmio in bolletta, anche se non sono in grado di sostituire totalmente gli impianti tradizionali e devono essere quindi associati con altre soluzioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti di riscaldamento, come risparmiare sulla bolletta

LivornoToday è in caricamento