Cronaca San Jacopo / Viale Italia

Terrazza Mascagni, aggrediti con una cinghia tre allievi militari dell'Accademia: denunciati due giovani

Gli aggressori dopo essersi dati alla fuga sono stati fermati dalla polizia in via delle Conce

Hanno colpito tre giovani allievi militari dell'Accademia navale con una cinghia e, non contenti, hanno continuato a inseguirli fino all'ingresso di Acquaviva dei bagni Pancaldi, dove i tre malcapitati si erano rifugiati chiedendo soccorso al personale di vigilanza notturna. Qui, dopo aver cercato di forzare l'entrata dello stabilimento balneare, hanno stazionato una ventina di minuti, proseguendo con minacce e offese all'indirizzo dei militari. Solo all'arrivo della polizia, nel frattempo allertata da alcuni testimoni, un 21enne e un 23enne livornesi si sono dati alla fuga, salvo essere fermati poco dopo dagli agenti in via delle Conce. Per questo, ricostruito quanto accaduto e ascoltate le testimonianze dei presenti, i due aggressori sono stati denunciati per lesioni.

L'episodio è avvenuto nelle prime ore di giovedì 24 giugno, all'altezza della Terrazza Mascagni, dopo un diverbio accesosi in via dei Funaioli. Pur non reagendo alle provocazioni e allontanandosi con l'intento di fare rientro in Accademia, gli allievi accademisti sono stati raggiunti all'altezza della Terrazza e colpiti con una cintola. Quindi la richiesta di aiuto al personale di vigilanza dei bagni Pancaldi, prima dell'intervento della polizia: fermati e riconosciuti, i due giovani aggressori sono stati prima accompagnati in questura e infine denunciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrazza Mascagni, aggrediti con una cinghia tre allievi militari dell'Accademia: denunciati due giovani

LivornoToday è in caricamento