Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Piombino, accerchiarono e pestarono tre 26enni in piazza Bovio: denunciati 15 giovani

Operazione della polizia. Gli aggressori hanno tutti tra i 16 e i 21 anni e si sarebbero resi responsabili di altri comportamenti simili

foto Ansa

Quindici giovani, di età compresa tra i 16 e i 22 anni, sono stati denunciati dalla polizia per lesioni aggravate, rapina propria, per motivi abbietti e futili in quanto sono stati ritenuti responsabili di una violenta aggressione a Piombino a tre 26enni nella serata tra il 6 e 7 giugno. L'indagine, coordinata dal sostituto commissario Antonio Vozzella, è stata portata avanti dalla squadra anticrimine del Commissariato di Piombino, diretto dal vicequestore Walter Delfino. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la banda, formata da ragazzi già alcuni dei quali già noti alle forze dell'ordine, avrebbe accerchiato, tra viale del Popolo e piazza Bovio, i malcapitati e con una "violenza ingiustificata, immotivata e assurda" li avrebbe colpiti con calci, pugni e cinghiate. I 26enni, che per timore non denunciarono l'accaduto, furono immediatamente trasportati all'ospedale dove vennero refertati con 20 e 10 giorni di prognosi. 

Successivamente sono comunque iniziate le indagini della polizia che, grazie alle telecamere presenti in zona e alle numerose testimonianze, in meno di una settimana è riuscita a rintracciare tutti gli aggressori i quali, secondo quanto appreso, in passato avrebbero avuto comportamenti simili. In particolare una sera, dopo aver bevuto un po' troppo, i giovani avrebbero sfasciato un locale solamente perché il proprietario li aveva invitati a uscire. "La sicurezza non si fa da soli - il commento del vicequestore Delfino - ma ci vuole l'aiuto di tutti i cittadini che devono sempre denunciare questi fatti così che noi possiamo intervenire". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piombino, accerchiarono e pestarono tre 26enni in piazza Bovio: denunciati 15 giovani

LivornoToday è in caricamento