Cronaca

Difende la sua ragazza e lo aggrediscono brutalmente in sei: grave 26enne livornese ricoverato in Rianimazione

L'uomo avrebbe reagito agli apprezzamenti volgari nei confronti della fidanzata. Picchiato dal branco, è stato soccorso in codice rosso e operato per un'emorragia cerebrale. Al momento si trova in prognosi riservata

È ricoverato in prognosi riservata dopo un'operazione alla testa per emorragia cerebrale un 26enne livornese vittima di una brutale aggressione nella notte di venerdì 23 luglio, intorno alle 2, fuori da un locale della via Litoranea, a Marina di Pisa. Secondo quanto ricostruito dagli agenti delle volanti della questura di Pisa, intervenute sul posto, il giovane si trovava in strada all'esterno dei locali, in compagnia della fidanzata, quando è stato preso di mira da un gruppo di ragazzi, sei o sette giovani probabilmente dell'Est Europa, che avevano inizialmente fatto degli apprezzamenti scurrili nei confronti della ragazza.

La situazione, come racconta PisaToday, è quindi degenerata fino a quando il 26enne è stato prese a calci e pugni dal branco che poi è fuggito facendo perdere le proprie tracce. Soccorso e trasportato in codice rosso all'ospedale di Cisanello, il giovane è arrivato al presidio pisano semicosciente e con una ferita alla nuca. In seguito è stato sottoposto ad operazione chirurgica per emorragia cerebrale e al momento sta trascorrendo il decorso post operatorio nel reparto di Neuroanestesia e rianimazione, con prognosi riservata. Ad occuparsi delle indagini, la Squadra Mobile della questura di Pisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difende la sua ragazza e lo aggrediscono brutalmente in sei: grave 26enne livornese ricoverato in Rianimazione

LivornoToday è in caricamento