Cronaca

Sughere, la denuncia del sindacato Sappe: "Due agenti aggrediti dai detenuti"

L'episodio nel pomeriggio di lunedì 3 febbraio: "Inaccettabile quando accaduto, chiediamo un incontro al ministro Bonafede"

Due agenti penitenziari aggrediti, nel pomeriggio di lunedì 3 febbraio, da altrettanti detenuti all'interno delle Sughere. La denuncia arriva dalla segreteria del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe). Il primo episodio sarebbe avvenuto nel reparto di alta sicurezza del carcere dove un detenuto, sottoposto alla sorveglianza particolare proprio per le sue intemperanze, ha aggredito un agente mentre stava accendendo al cortile per l'ora d’aria. Successivamente,un vice ispettore è stato schiaffeggiato nel reparto transito da un altro carcerato.

"Quanto accaduto - commenta duramente il Sappe - è inaccettabile. Rinnoviamo la richiesta di un incontro con il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede per affrontare eventuali interventi che possano essere messi in campo dalla politica. Da tempo denunciamo che la sicurezza interna delle carceri è stata annientata da provvedimenti scellerati come la vigilanza dinamica e il regime aperto, con detenuti fuori dalle celle per almeno 8 ore al giorno con controlli sporadici e occasionali. A Livorno - conclude la nota - mancano agenti e se non accadono più tragedie è solamente grazie al loro lavoro dei nostri poliziotti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sughere, la denuncia del sindacato Sappe: "Due agenti aggrediti dai detenuti"

LivornoToday è in caricamento