rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

“Alberghi pagati a Montecarlo, servizi extra in camera e fiches al casinò”: così Spinelli avrebbe corrotto l'ex numero uno del porto di Genova

Terremoto in Liguria per l'inchiesta della procura genovese: agli arresti anche il governatore della Regione che l'ex presidente del Livorno avrebbe corrotto con il pagamento di 74.100 euro sotto forma di finanziamento elettorale per ottenere alcune concessioni. Le accuse dei pm

Sono pesantissime le accuse della procura di Genova nei confronti di Aldo Spinelli che hanno portato all'arresto nella mattina di oggi, martedì 7 maggio, dell'ex presidente del Livorno insieme al governatore della Regione, Giovanni Toti, e all'ex presidente dell'Autorità portuale e attuale amministratore delegato di Iren, Paolo Emilio Signorini. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l'84enne imprenditore genovese, attraverso il pagamento di "soggiorni in hotel, servizi extra in camera, puntate al casinò e finanziamenti al comitato elettorale Giovanni Toti", puntava a diversi 'obiettivi' tra cui: "velocizzare e approvare la pratica di rinnovo per trent'anni della concessione del Terminal Rinfuse alla Terminal Rinfuse Genova controllata al 55% dalla Spinelli Srl", "ottenere gli spazi portuali ex Carbonile ITAR e Carbonile Levante" e "avere il via libera un'occupazione abusiva dell'area dell'ex Carbonile lato levante Nord e Sud in assenza di un titolo legittimante". 

Spinelli arrestato a Genova, tutte le accuse e i tentativi di corruzione

Come spiegato dal procuratore Nicola Piacente in una nota, Aldo e Roberto Spinelli avrebbero dato al presidente della Liguria, Giovanni Toti, 74.100 euro sotto forma di finanziamenti per il suo comitato, al fine di: 

  • "trovare una soluzione" per la trasformazione della spiaggia libera di Punta Dell'Olmo da "libera" a "privata"; 
  • agevolare l'iter di una pratica edilizia relativa al complesso immobiliare di Punta Dell'Olmo di interesse di Aldo Spinelli e Roberto Spinelli e pendente presso gli uffici regionali; 
  • velocizzare e approvare la pratica di rinnovo per 30 anni della concessione del Terminal Rinfuse alla Terminal Rinfuse Genova S.r.l. (controllata al 55% dalla Spinelli Srl) pendente innanzi al Comitato di Gestione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, approvata il 2 dicembre 2021;
  • assegnare a Spinelli gli spazi portuali ex Carbonile ITAR e Carbonile Levante (assegnazione avvenuta rispettivamente il 7 giugno e 19 dicembre 2022;
  • assegnare a Spinelli un'area demaniale in uso al concessionario Società Autostrade (ASpi);
  • agevolare l'imprenditore nella pratica del "tombamento" di Calata Concenter (approvata dal Comitato di gestione il 29 luglio 2022) 

In aggiunta, il procuratore sottolinea le "promesse" e "le utilità" di Aldo Spinelli nei confronti dell'ex presidente dell'Autorità portuale genovese, durante gli ultimi anni del suo mandato. Nello specifico: 

  • 15mila euro in contanti consegnati il 14 luglio 2022; 
  • il pagamento di 42 notti per un totale di 22 soggiorni tra il 2021 e il 2023 a Montecarlo all'Hotel de Paris comprendenti anche giocate al casinò e servizi extra quali servizi in camera, massaggi e trattamenti estetici, un posto tenda nella spiaggia della struttura alberghiera durante il periodo estivo e la partecipazione ad eventi esclusivi, quali la finale del torneo internazionale di tennis "Rolex Monte Carlo Masters" o serate a tema con annesso spettacolo musicale, riservate ai clienti più importanti del Casinò di Monte Carlo per un valore complessivo superiore a 42mila euro;
  • fiches per effettuare puntate al Casinò di Montecarlo; 
  • una borsa Chanel (regalo destinato a terzi) il 31 dicembre;
  • un bracciale in oro di Cartier del valore di 7.200 euro (regalo destinato a terzi) il 30 luglio 2022M
  • la promessa di un incarico da 300mila euro all'anno una volta che Signorini avrebbe terminato il suo mandato all'Autorità portuale
  • la possibilità di disporre durante un viaggio a Las Vegas di una elevata quantità di denaro attingendo dalle disponibilità delle carte di credito di Aldo Spinelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Alberghi pagati a Montecarlo, servizi extra in camera e fiches al casinò”: così Spinelli avrebbe corrotto l'ex numero uno del porto di Genova

LivornoToday è in caricamento