Cronaca

Nubifragio Livorno | Allagamenti, alberi caduti e cantine inagibili: gli interventi di vigili del fuoco, polizia municipale e volontari

Fin dalle prime ore della mattina la protezione civile ha controllato il territorio. Numerose le richieste di intervento per situazioni di pericolo. Il Comune avverte: "Continua il livello di allerta, evitate gli spostamenti"

Forti piogge, grandinate, raffiche di vento e allagamenti in molte zone della città. Questo quanto accaduto a Livorno a partire dalle prime ore di ieri, venerdì 5 dicembre, dove un nubifragio ha colpito violentemente la città lasciando dietro di sé numerosi danni. Nonostante la situazione sembra andare via via migliorando, il Comune invita lo stesso tutti i cittadini alla massima attenzione e a limitare per quanto possibile gli spostamenti. Nonostante l'allerta meteo sia passata da arancione a gialla, le squadre comunali e il volontariato di protezione civile rimarranno comunque preallertati a presidiare il territorio così come hanno fatto per tutta la giornata di ieri

Montenero, cantine e strade allagate

A partire dalle prime ore del mattino, sono state molteplici le chiamate ai vigili del fuoco che sono hanno effettuato oltre 60 interventi a causa di numerose situazioni di pericolo: dalle tettoie e tegole pericolanti, agli alberi caduti fino alle infiltrazioni di acqua in appartamenti e cantine. A partire dalle prime ore del mattino, i pompieri sono stati impegnati con tre squadre dalla sede centrale, una dal comando di Firenze oltre al personale volontario del distaccamento del Crocino.

La zona che è stata maggiormente interessata è stata quella del centro città, mentre a Collesalvetti le maggiori problematiche si sono riscontrate a Stagno. Anche le associazioni di volontariato sono scese in campo con il personale a disposizione: le Misericordie di Livorno Montenero e Antignano e la Svs hanno messo a disposizione tre squadre ciascuno, due quelle della Croce Rossa. 

Grande lavoro anche da parte degli agenti della polizia municipale che mentre stavano regolando la viabilità sul viale Italia hanno provveduto a liberare le caditoie a Barriera Margherita all'interno delle quali l'acqua era arrivata a 50 centimetri di altezza. Nel sottopasso di via Firenze invece hanno chiesto l'intervento dei vigili del fuoco per la messa in sicurezza della zona e aiutato a liberare un automobilista rimasto bloccato con la propria vettura nel sottopasso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio Livorno | Allagamenti, alberi caduti e cantine inagibili: gli interventi di vigili del fuoco, polizia municipale e volontari

LivornoToday è in caricamento