Cecina, badante picchia e maltratta persona disabile: arrestata 65enne

Decisive le riprese effettuate dal fratello con una telecamera nascosta. La donna, al momento dell'arresto, aveva le valigie pronte per tornare nel suo paese di origine

Ha maltrattato una persona disabile di 51 anni che doveva accudire, schiaffeggiandola, colpendola più volte al viso e alla schiena e costringendola a mangiare con la forza. Le sue azioni però, grazie all'intervento del fratello della malcapitata, non sono passate inosservate e così una 65enne badante di origine polacca è stata arrestata dai carabinieri di Cecina, guidati dal capitano Christian Bottacci, e trasportata in carcere a Sollicciano dove dovrà scontare una pena di tre anni in seguito al processo per direttissima a suo carico. 

Determinanti, ai fini dell'inizio delle indagini, le segnalazioni dei vicini della 51enne che, in più di una volta, hanno sentito la badante offenderla e urlarle contro. Così hanno segnalato il tutto al fratello e alla cognata che, per diversi giorni, si è appostata fuori dall'abitazione della donna e hanno sentito la badante che le rivolgeva frasi offensive prontamente registrate con il telefonino. Successivamente i due si sono rivolti ai carabinieri di Cecina e, dopo aver ottenuto il consenso, hanno nascosto una telecamera all'interno dell'abitazione della 51enne. 

Il fratello, con la scusa che doveva sistemare il televisore, ha ripreso la microcamera e ha visionato le immagini che hanno lasciato poco spazio all'immaginazione: scene agghiaccianti con la badante che, in più di un'occasione, ha preso a schiaffi e pugni la sua assistita costringendola a mangiare con la forza rischiando di soffocarla. L'uomo, a quel punto, ha immediatamente portato la sorella a vivere a casa sua e ha informato la 65enne che era al corrente di quanto avesse fatto. Quest'ultima lo ha pregato, senza fortuna, di non denunciarla spiegando che sarebbe subito tornata nel suo paese. I parenti della malcapitata tuttavia si sono rivolti nuovamente ai carabinieri che, dopo aver visionato anche loro le immagini, si sono recati nell'abitazione della badante trovandola con le valigie pronte e un biglietto per rientrare in Polonia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento