menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Limoncino, sorpresi in un fondo con 100 piante di marijuana e 6mila euro in contanti: arrestati due livornesi

Operazione dei carabinieri: per i due uomini sono scattati gli arresti domiciliari

Due cittadini livornesi di 32 e 53 anni sono stati arrestati, nel pomeriggio di giovedì 12 novembre, dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile poiché sorpresi a "prendersi cura" di un centinaio di piante di marijuana in un fondo. I militari dell'Arma, insospettiti da alcuni movimenti anomali in una struttura in zona via della Rosa dei Venti (Limoncino), hanno fatto irruzione nell'abitazione del 32enne, trovato in possesso di 750 grammi di marijuana e tre piante dello stesso tipo di stupefacente. 

Le piante di marijuana sequestrata-2

Il controllo, successivamente, è stato esteso anche al fondo limitrofo, in cui veniva identificato il 53enne. All'interno e in una roulotte vicina, sono stati rivenuti: 42 piante di marijuana in essiccazione e altre 59 invasate e ancora verdi, numerose dosi di stupefacente suddivise tra bustine, involucri di plastica e vetro, diversi contenitori con semi di cannabis e circa 6mila euro in contanti, verosimilmente provento di attività di spaccio. I carabinieri hanno anche richiesto l'intervento della Municipale sia a causa dell'occupazione abusiva dei fondi su zone comunali che per il furto di energia elettrica grazie alla quale i malviventi si prendevano cura delle piante con le necessarie lampade. Al termine dell'operazione i due uomini sono stati accompagnati negli uffici del Norm dove sono stati arrestati e sottoposti agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti regionali, la ricetta della ribollita toscana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento