rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca Garibaldi / Via Giordano Bruno

Arrestato latitante, viveva in un alloggio popolare occupato abusivamente

L'uomo è stato trovato durante l'esecuzione di uno sfratto in via Giordano Bruno: doveva scontare un anno di carcere per rapina, spaccio e lesioni

Partono per l'esecuzione di uno sfratto, tornano al comando centrale con un latitante. È quanto successo agli agenti della polizia municipale della sezione investigativa di Livorno che, a fine aprile, hanno arrestato un pregiudicato trovato in un alloggio popolare occupato abusivamente in via Giordano Bruno. Condannato per rapina, spaccio, ricettazione e lesioni e ricercato per il mancato sconto della pena di un anno, l'uomo, un 50enne di origine tunisina, viveva con la moglie nell'abitazione in zona Fiorentina.

Riscontrato come la coppia stesse effettivamente occupando abusivamente l'alloggio di edilizia popolare, gli agenti hanno effettuato ulteriori controlli, provvedendo a portare al comando di polizia il 50enne per le foto segnaletiche e la rilevazione delle impronte digitali dal momento che era privo dei regolari documenti. Dall'incrocio dei dati è dunque risultato come l'uomo dovesse scontare ancora un anno in carcere per i reati commessi: ulteriormente denunciato anche dalla Municipale per occupazione abusiva di alloggio popolare, il 50enne è stato portato alle Sughere dove sconterà la pena residua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato latitante, viveva in un alloggio popolare occupato abusivamente

LivornoToday è in caricamento