Latitante da due anni, sorpreso al bar a bere un cappuccino: arrestato

L'uomo, coinvolto nell'operazione "Family & Co" condotta dalla sezione antidroga della squadra mobile di Pisa, è stato trovato in un bar di Antignano

Era riuscito a eludere le ricerche della polizia per due anni, ma la sua passione per il cappuccino lo ha tradito. È stato così arrestato Marzak Abdellatif, cittadino marocchino di 41 anni, ritenuto una figura di spicco nel traffico di hashish nell'operazione, condotta dalla sezione antidroga della squadra mobile di Pisa, "Family & Co" (qui la notizia su PisaToday). Lo straniero è stato sorpreso in un bar di Antignano da un investigatore della squadra mobile di Pisa, libero dal servizio, che aveva indagato sui suoi trascorsi di trafficante di droga ed al quale è sembrato strano che si trovasse in stato di libertà. In attesa di accertamenti più approfonditi sulla sua attuale situazione processuale, il poliziotto lo ha pedinato fino al suo domicilio. Una volta avuta conferma della sua identità, gli agenti si sono presentati a casa del malvivente, nella mattina del 25 marzo, e lo hanno arrestato. Il marocchino è stato condotto nel carcere delle Sughere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

Torna su
LivornoToday è in caricamento