Ricercato per rapina, prende a pugni l'auto della municipale: arrestato 16enne

Il giovane, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, è stato fermato per un controllo in zona Garibaldi e aveva a suo carico un provvedimento di custodia cautelare in carcere

Un 16enne di origine straniera è stato arrestato e condotto nel penitenziario minorile di Firenze in quanto, durante un controllo della municipale avvenuto in zona Garibaldi la sera dell'11 febbraio, è risultato essere destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina. Erano da poco passate le 19 quando una pattuglia del Nucleo polizia di quartiere, che fa parte delle sezioni specializzate dirette dall'ispettore Marco Vaccai, ha fermato il giovane che, tuttavia, era sprovvisto di documenti. Gli agenti hanno quindi deciso di accompagnarlo al comando di polizia municipale per accertamenti, ma il 16enne, durante il tragitto, ha dato in escandescenza rompendo un vetro dell'auto delle forze dell'ordine. Una volta arrivato negli uffici ha preso a pugni un armadio procurandosi ferite per le quali è stato accompagnato al pronto soccorso. Accompagnato nuovamente al comando è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento e trasferito nel carcere di Firenze per l'esecuzione del provvedimento di cui era destinatario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

Torna su
LivornoToday è in caricamento