Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Vaccino AstraZeneca, la circolare del ministero della Salute: "Uso preferenziale negli over 60"

La decisione dopo le indicazioni del Comitato tecnico scientifico: "Nessuna restrizione nell'uso del medicinale"

"Il vaccino Vaxzevria (AstraZeneca, ndr) è approvato a partire dai 18 anni di età. Tenuto conto del basso rischio di reazioni avverse di tipo tromboembolico a fronte della elevata mortalità da Covid-19 nelle fasce di età più avanzate, si rappresenta che è raccomandato un suo uso preferenziale nelle persone di età superiore ai 60 anni". Questo, in sintesi, il testo della circolare (qui il testo completo) firmata del direttore generale del ministero della Salute, Gianni Rezza, nella serata di ieri, mercoledì 7 marzo, dopo il parere dell'Ema. L'Agenzia europea per i medicinali infatti aveva sottolineato come "i benefici del vaccino sono superiori ai rischi" ma che era auspicabile "inserire il verificarsi di rare trombosi tra i possibili effetti indesiderati". 

Vaccino AstraZeneca, cosa cambia dopo la circolare del Ministero

Chi ha già fatto la prima dose, come deve comportarsi? La circolare entra nel dettaglio: "In virtù dei dati ad oggi disponibili, chi ha già ricevuto una prima dose del vaccino Vaxzevria, può completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino". Inoltre, secondo quanto stabilito dal nuovo commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo, da oggi di dovrebbe partire con le prenotazioni dedicate ai 60-79enni delle somministrazioni del vaccino Vaxzevria: si tratta di 13,6 milioni di persone, delle quali oltre 2,2 milioni hanno già ricevuto la prima dose. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino AstraZeneca, la circolare del ministero della Salute: "Uso preferenziale negli over 60"

LivornoToday è in caricamento