Cronaca

Travolto in scooter da un'auto pirata, gravissimo 30enne: la polizia cerca testimoni

Appello della Municipale a chiunque abbia assistito all'incidente di giovedì pomeriggio davanti ai bagni Pancaldi per individuare la vettura fuggita dopo lo scontro con lo scooter

È fuggita subito dopo aver travolto il 30enne alla guida di uno scooter che viaggiava in direzione opposta alla sua, sul viale Italia, davanti all'ingresso dei bagni Pancaldi, lasciando a terra il giovane gravemente ferito che adesso si trova ricoverato all'ospedale di Livorno in prognosi riservata. Dalle 15 di ieri 8 luglio, la persone alla guida dell'auto pirata è dunque ricercata dalla Polizia Municipale. Secondo una prima ricostruzione, con la sua macchina avrebbe centrato in pieno lo scooter azzardando una manovra di sorpasso alle auto ferme per fare attraversare una signora sulle strisce pedonali. Dopo aver ascoltato i presenti e chiesto i filmati delle telecamere allo stabilimento balneare Pancaldi, gli agenti non avrebbero tuttavia raccolto ancora informazioni sufficientemente chiare per risalire al conducente o alla conducente della vettura e per questo si appellano a chiunque abbia assistito all'incidente. 

"In relazione all’incidente di questo pomeriggio sul viale Italia - scrivono dal comando -, la Polizia Municipale cerca testimoni e segnalazioni circa l'auto che è fuggita dopo il sinistro (colore, tipo, eventuale parte del numero di targa). Chi ha assistito ed è in grado di fornire indicazioni utili a ricostruire la dinamica del sinistro può contattare la centrale operativa 0586.820420".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto in scooter da un'auto pirata, gravissimo 30enne: la polizia cerca testimoni

LivornoToday è in caricamento