rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Autolinee Toscane, venerdì 4 febbraio è sciopero: si ferma il trasporto pubblico

Nel mirino investimenti e condizioni di lavoro

Investimenti e condizioni di lavoro. Sono questi gli argomenti che hanno indotto i sindacati Usb e separatamente Cobas Lavoro Privato e Fast Slm Cofnsal a proclamare 4 ore di sciopero - uno nazionale e due aziendali - per la giornata di venerdì prossimo, 4 febbraio. I bus di Autolinee Toscane dunque potrebbero subire variazioni, ritardi o cancellazioni delle corse. Nella fattispecie, per quanto riguarda la provincia di Livorno lo sciopero sarà previsto dalle 17.30 alle 21.30 per gli addetti al movimento e al personale viaggiante, alla biglietteria, al rifornimento, ai depositi. Quattro ore, a fine turno, per addetti alle officine e uffici. 

Covid, aumentano i casi tra gli autisti di Autolinee Toscana: "Oltre 500 malati, servizio a rischio"

La regolarità del servizio dei bus e delle biglietterie di Autolinee Toscane dipenderà dal livello di adesione allo sciopero. Lo sciopero è stato indetto da Usb per protestare contro l’assenza di un piano di investimenti a livello nazionale nei servizi pubblici essenziali e da Cobas Lavoro Privato e Fast Slm Confsal per chiedere migliori condizioni di lavoro a livello aziendale (criticità software gestionali, carenza organico, utilizzo lavoratori in somministrazione, differenze salariali tra lavoratori, esternalizzazione dei servizi, relazioni industriali, tamponi molecolari a carico aziendale, orario di lavoro, prospetto paga). La percentuale di adesione all’ultimo sciopero ad Autolinee Toscane indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal, Ugl Fna del 14 gennaio 2022 è stata pari al 39,79%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autolinee Toscane, venerdì 4 febbraio è sciopero: si ferma il trasporto pubblico

LivornoToday è in caricamento