rotate-mobile
Cronaca

Autorità Portuale, il presidente della Toscana Rossi: "Toninelli nomini presto un commissario per Livorno"

Il governatore in pressing sul ministro dei Trasporti affinché dia una mano concreta all'Authority dopo l'inibizione del presidente e del segretario generale

"Toninelli si muova affinché Livorno e il suo porto non vengano abbandonate a loro stesse". Questo il messaggio che il presidente della regione Toscana Enrico Rossi ha voluto lanciare all'attuale ministro dei Trasporti dopo l'inibizione dai pubblici uffici del presidente e del segretario dell'Autorità Portuale. Una vicenda che ha scosso il mondo portuale livornese e sulla quale proprio Toninelli aveva preso posizione dichiarando di voler nominare un commissario in tempi celeri. Al 5 marzo, ovvero a una settimana dalla decisione del gip di Livorno, non ci sono state novità ed è proprio per questo che il governatore della Regione ha deciso di alzare la voce: "Da mercoledì il presidente e il segretario dell’autorità portuale di Livorno sono stati interdetti dai pubblici uffici. Non si può lasciare un'amministrazione pubblica così importante allo sbando da giorni, senza nessuno che firmi. Mi rivolgo al governo e al ministro Toninelli: vi prego nominare un commissario adeguato e volenteroso. Il porto e città di Livorno e la Toscana non possono essere abbandonate a loro stesse". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autorità Portuale, il presidente della Toscana Rossi: "Toninelli nomini presto un commissario per Livorno"

LivornoToday è in caricamento