Cronaca

AVR, stipendi non pagati ai lavoratori: le scuse dell'azienda

La direzione aziendale ha inviato una comunicazione a tutti gli operatori scusandosi per il disservizio: "I pagamenti delle retribuzioni messi in esecuzione il 16 luglio"

Un problema tecnico nella trasmissione dei bonifici. Sarebbe questo il motivo del mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori AVR da parte dell'azienda che, a Livorno, gestisce la raccolta dei rifiuti porta a porta, la pulizia delle aree mercatali e lo spazzamento serale. Un ritardo di qualche giorno intollerabile non tanto per il disservizio, dicono invece dal sindacato, quanto per l'aggravarsi di una "situazione insostenibile" per diverse inadempienze dell'azienda che, a detta di USB, non rispetterebbe il contratto di lavoro.

AVR non paga gli stipendi, la denuncia del sindacato

"Si comunica che a seguito di un disservizio verificatosi nella giornata di venerdì 12 luglio 2019 - il comunicato di AVR -, i pagamenti delle retribuzioni non ancora ricevute dal personale sono state rimesse in esecuzione in data odierna, 16 luglio 2019, e quindi seguirà l'accredito nei prossimi giorni. Ci scusiamo per il disagio, La Direzione".

"Ci auguriamo che sia davvero così - precisa Giovanni Ceraolo, sindacalista USB -, ma non sono soltanto gli ultimi stipendi a non essere stati corrisposti: ci sono anche i mancati pagamenti sistematici dei contributi pensionistici ai vari fondi privati. E poi le condizioni dei lavoratori, costretti spesso a turni più lunghi di quanto previsto dal contratto senza che siano rispettate le 11 ore di riposo tra un turno e l'altro. Una situazione insostenibile che deve essere risolta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AVR, stipendi non pagati ai lavoratori: le scuse dell'azienda

LivornoToday è in caricamento